Tempo di lettura: 2 Minuti

Le pagine della nostra lezione online: tratto da una storia vera

Le pagine della nostra lezione online: tratto da una storia vera

È passato un po' di tempo da quando abbiamo accettato le lezioni online. Per quanto riguarda gli imprevisti che accadono… beh, per loro il tempo non b

Certificazioni linguistiche e scuola, che rapporto c’è?
Costituita la commissione giudicatrice di #ScuoleInnovative
Coronavirus, 5 cose da fare chiusi in casa (a un metro di distanza)

È passato un po’ di tempo da quando abbiamo accettato le lezioni online. Per quanto riguarda gli imprevisti che accadono… beh, per loro il tempo non basta mai, nel bene e nel male!

Le lezioni online: separano, ma non nascondono! Da quando la didattica si è dovuta adattare ai nuovi format digitali, non ha mai smesso di scrivere pagine e pagine di episodi – della serie Proust scànsate proprio! – e per questo ho deciso di classificarli.

Iniziamo subito con un riferimento autobiografico in cui, durante la proclamazione di laurea, mi sono imbattuta con l’urlo di una ragazza che, fieramente incredula del voto ricevuto, decide di raggiungere un acuto do maggiore a microfono acceso. Lo so Mike, tu l’avresti capito: allegriiiaa!

Nel genere d’avventura rientrano tutti gli episodi in cui gli alunni, al limite della loro sopravvivenza, hanno una missione da compiere che li ha messi a dura prova: l’antico piatto di pasta andava portato in salvo. Sì, ma spegnere il microfono avrebbe impedito alla prof di ascoltare le imprecazioni dovute alla pasta che si è freddata: “Manco mangiare in pace posso, perché questa cog***na deve fare lezione”. Oops, e il caffè?

Vince il premio nella categoria horror per commenti scadenti il professore Cortellazzi con il suo: “C’è una super gnocca!”. Avvenuto durante un esame online, fortunatamente i provvedimenti sono già stati avviati. Per lui solo una parola: che horror(e).

Nel genere di formazione includiamo un imprevisto che arriva direttamente dagli States in cui una giovane ragazza allatta durante una lezione. Alla Spagna viene assegnata la categoria romance per l’amore nato a distanza tra due alunni che non avevano il coraggio di dirselo: microfono acceso is the new cupido! Genere fantasy a tutti quei professori che si sbagliano a inserire lo sfondo della loro web cattedra; genere umoristico agli alunni che applicano i face filter. Concludendo con il più classico dei noir: che fine hanno fatto i pantaloni sotto quella camicia così elegante?

Facciamo che alla prossima lezione, oltre alla webcam, accendiamo anche l’accortezza?

#FacceCaso

Di Eleonora Santini

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0