Tempo di lettura: 2 Minuti

Giovany, vi piace cosa state facendo nella vostra vita con questo Covid?

Giovany, vi piace cosa state facendo nella vostra vita con questo Covid?

Chiusure e convivenze forzate causa Covid ci fanno riflettere su noi stessi: ci piace ciò che siamo? Proviamo a "fotografare" la nostra vita... Scegl

Chef prodigio? Si chiama Flynn e ha diciannove anni
Once Upon a Time in Holywood: ecco il nuovo film di Tarantino
Analfabetismo digitale, siamo i primi!

Chiusure e convivenze forzate causa Covid ci fanno riflettere su noi stessi: ci piace ciò che siamo? Proviamo a “fotografare” la nostra vita…

Scegli il lavoro che ami e non lavorerai un solo giorno nella tua vita. È proprio vero, ragazzi, e vale anche per lo studio. Il 2020 ci ha duramente messi alla prova: una volta spento lo schermo, oblò della nostra vita relazionale, rimaniamo con noi stessi e i nostri libri di scuola o università.

Senza valvole di sfogo, costretti a stringere i denti per contrastare la pandemia che ci attacca da più fronti, conviviamo con la nostra persona più a lungo di quanto non avessimo mai fatto. Siamo contenti delle scelte prese finora? Ci piacciono gli studi che stiamo seguendo? Ci aiuteranno a realizzare i nostri sogni? Stiamo facendo quello che vogliamo noi, o ciò che ci ha detto (costretto, consigliato) qualcun altro? Tutti ci siamo posti queste domande, anche chi ha le idee ben chiare.

È molto importante nello studio, come nel lavoro e in generale nella vita, fare ciò che ci piace. Solo coltivando le nostre passioni, seguendo i nostri sogni, potremo realizzare noi stessi e le nostre ambizioni. Solo così potremo affrontare con coraggio e serenità i momenti critici della vita, come questo.
Può capitare che, di fronte ad un bivio, una decisione, prendiamo la strada apparentemente più semplice. Magari non scegliamo la facoltà che ci piace per non deludere qualcuno, o ci hanno consigliato di non farlo perché “chissà se trovi lavoro”.

Allora la scelta più semplice sembra essere quella di ascoltare gli altri credendo ne sappiano più di noi, o di sacrificare i nostri sogni per non deludere gli altri. Sembra, ma non è così. Una scelta di questo tipo, “facile”, ci renderà la vita difficile, studieremo qualcosa che non ci piace per accontentare gli altri, che idiozia! Un errore la cui responsabilità non è la nostra.

La scelta più difficile, ma più decisa, renderà più “facili” i nostri giorni, perché non dovremo mentire a noi stessi e staremo bene.

#FacceCaso

Di Luca Matteo Rodinò

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0