Tempo di lettura: 1 Minuti

Abbracciarsi senza timore? In Francia è possibile, ma seguendo delle regole

Abbracciarsi senza timore? In Francia è possibile, ma seguendo delle regole

Già dall’inizio della pandemia, ci si è domandati come bisognasse abbracciarsi in “sicurezza”, così qualche paese si è reinventato con delle vignette

Lotta all’Aids e prevenzione nelle scuole: test sanitari per i maggiori di 13 anni
La Lega teme le “teorie gender” e ferma i corsi sulle relazioni di genere nelle scuole
Una sana relazione con il partner deriva anche dai rapporti in famiglia

Già dall’inizio della pandemia, ci si è domandati come bisognasse abbracciarsi in “sicurezza”, così qualche paese si è reinventato con delle vignette esplicative.

Il New York Times ne aveva già parlato a giugno, ma adesso, più vicini alle festività, è stato di nuovo tirato in ballo l’argomento dal giornale francese “Le journal du Dimanche”, ma di cosa si tratta? Ebbene sì, parliamo di una forma di affetto che stiamo quasi dimenticando, abbracciarsi e a quanto pare si possono dare e ricevere in tutta sicurezza, ovviamente senza esagerare!

Come?

Innanzitutto, bisogna sempre tenere la mascherina, mentre possiamo fare a meno del metro di distanza entro tre tipologie di espressione affettiva:

  1.  L’abbraccio: è possibile abbracciarsi “normalmente”, ma bisogna tenere i due visi nelle direzioni opposte, in modo da non far entrare in contatto gli occhi e le mascherine;
  2.  L’abbraccio ai bambini: è consentito abbracciare all’altezza della vita il parente, mantenendo sempre la direzione del volto opposta;
  3. I baci: è possibile dare un bacio sulla testa ad un bambino, all’altezza delle ossa parietali (detto in maniera papale papale: sulla capoccia), ma solo se questi si trova di spalle, in modo che i respiri non entrino in contatto in alcun modo.

Tranquilli, parliamo di bambini per una questione di altezza, ma se siete particolarmente più bassi del parente, potete ricevere tanti baci anche voi.

Così, può risultare tutto un po’ più sopportabile e più leggero per gli amanti degli atteggiamenti espansivi!

Se siete dei festaioli potete guardare il lato positivo: avrete a disposizione più giorni per incontrare i vari parenti in modo da prenderveli come giorni liberi e, forse, l’albero di Natale riuscirete a sfoggiarlo non soltanto sui social network puntando dritti dritti ad un Capodanno in assoluta sicurezza. Mi raccomando eh: teniamo duro ancora un po’ che le cose stanno cambiando!

#FacceCaso

Di Alessia Sarrica

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0