Tempo di lettura: 1 Minuti

Ryan’s World, il bambino che ci ricorda quanto siamo povery. E quindi brutty

Ryan’s World, il bambino che ci ricorda quanto siamo povery. E quindi brutty

Un bambino può davvero guadagnare milioni e milioni di dollari? Certo. Al giorno d'oggi, grazie al web, ogni cosa è possibile (tranne che per te). Qu

Cosa mi manchi a fare
Rino Gaetano Day 2019: tra l’odio e l’amore degli abitanti di Monte Sacro
Maturità 2019: Vip come esaminatori

Un bambino può davvero guadagnare milioni e milioni di dollari? Certo. Al giorno d’oggi, grazie al web, ogni cosa è possibile (tranne che per te).

Quanto ti può stare sulle palle un bambino? Ci sarà pure una legge fisica per quantificarlo. Intendiamoci, sono adorabili, viva i bambini (“nessuno pensa ai bambini ??!!!’111?!); ma urlano, sporcano, piangono… e ti ricordano che sei un fallito !! soprattutto quando tu a 30 anni chiedi a mamma i soldi per la benzina e loro guadagnano milioni!!

Tanto tanto il vecchio coi miliardi. Ok. Ma mo pure i pargoli con le Porsche! E io come dovrei fare a non piangermi addosso ogni secondo?

Eh già, questi fanno i “sordi veri”

Facciamo così: vai su youtube, cerca Ryan’s World, leggi il numero di iscritti: 27 milioni. FFFatto? BBBene. Ora inizia a dare le testate al muro a ritmo R&B. FFFatto? BBBene. Ora, se ti dicessimo che il suddetto pargolo l’anno scorso, secondo Forbes, ha fatturato qualcosa come 26 milioni di dollari?

Hai iniziato a tirare le testate a “ritmo metal”, vero? No? Allora aggiungiamo che tale Anastasia Radzinskaya, anche lei star del web, ne ha fatturati 18. Certo, sono 8 milioni in meno. Ma lei di anni ne ha 6, piccina di papà, mentre lui “già” 8.

Pubblicizzano giocattoli, il ragazzino ha un marchio tutto suo, fanno video divertenti con mamma e papà e giocano a qualsiasi cosa tu voglia. Purché siano pagati tanti dollari quanti ne pesa la loro gambetta paffutella.

E i genitori? Gongolano. E tu? Non gongoli? Dai, sciacquati la faccia da tutto quel sangue e prova a continuare a leggere (e a vivere).

Non è tutto oro quel che luccica

Cosa succede quando il bambino guadagna cifre che il padre neanche si era sognato di sognare? Se l’è domandato la dott.ssa Laura Pigozzi, nel suo ultimo libro “Troppa famiglia fa male”.

Come si può configurare un rapporto educativo se l’onnipotenza si sposta dalla parte del bambino? I genitori dovranno dettare regole in una posizione di subalternità, dal momento che è lui a portare i soldi a casa. Penso che il denaro dia più alla testa ai genitori che al figlio, incapace di comprendere cosa siano 26 milioni di dollari. (…) Viene meno un piano di differenziazione della famiglia, che diventa la tua manager”.

E tu, tu lo sai cosa sono 26 milioni di dollari? No? Esatto, perché sei troppo vecchio e brutto.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0