Tempo di lettura: 1 Minuti

Domino racconta il suo mondo nel suo nuovo singolo “Liquido”

Domino racconta il suo mondo nel suo nuovo singolo “Liquido”

E' uscito da poco il nuovo singolo di Domino, giovane artista romana classe '98. Si chiama "Liquido", ascoltalo ora su Spotify! E' uscito venerdì 5 f

Università di Torino: parola d’ordine internazionalizzazione
Adidas, la pubblicità rifiutata diventa virale
A scuola con… gli Zero Assoluto!

E’ uscito da poco il nuovo singolo di Domino, giovane artista romana classe ’98. Si chiama “Liquido”, ascoltalo ora su Spotify!

E’ uscito venerdì 5 febbraio 2021, il nuovo singolo di Domino, “Liquido”. Un brano in cui l’artista si descrive grazie ad un groove accattivante ed un palese riferimento al mondo del jazz di cui lei stessa da sempre fa parte.

“È un brano al quale sono molto affezionata – racconta Domino – quando l’ho scritto, ormai circa più di un anno e mezzo fa, era iniziato tutto un po per gioco; studiando jazz ed essendo immersa completamente sempre in quel mondo, volevo provare a scrivere qualcosa di semplice che mi potesse rappresentare, qualcosa che avesse tanto groove e tanta anima. Il testo è nato piano piano ed è nata una collaborazione tra me ed un caro amico, Emidio Mazzilli, del quale da tempo mi ero innamorata dei testi che scriveva”.

Segui Domino sui social

Instagram
YouTube
Facebook

“COME NASCE IL BRANO”

È una domanda particolare perché pensando indietro a come è iniziato tutto questo mi viene da sorridere. È iniziato tutto un pò per gioco, dopo le lezioni di jazz al Saint Louis, sono tornata a casa e ho solo pensato: “ ok per oggi basta con il jazz voglio scrivere qualcosa di semplice” qualcosa che non debba per forza puntare ad essere complesso e qualcosa che posso cantare sotto la doccia, e così è iniziato tutto. Qualche giorno dopo, mentre mettevo insieme qualche idea per il testo mi sono confrontata con un mio caro amico, il quale poi sarebbe diventato appunto co autore nella stesura del testo, e semplicemente ricordo che mi disse: “ e se il ritornello facesse … è tutto liquido?”… insomma così è nato tutto, è nata l’esigenza di rappresentare il mondo circostante come una realtà che a volte scivola dalle nostre mani, come un mondo al quale a volte non sentiamo di appartenere, dove riusciamo a sentirci “noi stessi” solo fuori dagli schemi sociali imposti. Liquido è una realtà, ma anche una possibilità, di poterci vestire di quello che siamo davvero, liquido è il “panta rei” della vita, che come come quando siamo a contatto con l’acqua,riusciamo a percepirla e a toccarla solo per un brevissimo istante.

“COME È NATO IL BRANO”

La composizione di “Liquido” è in realtà un lavoro corale e una bella collaborazione tra diverse anime. “Liquido è un vero e proprio progetto, al quale hanno lavorato tantissime persone che hanno creduto in me dal primo momento, e che mi hanno convinta alla fine a pubblicarlo, vorrei ringraziarle tutte per l’appoggio e il sostegno in primo luogo a:
-ANDREA IANNONE e lo studio Syntesia, registrazione produzione mastering
-Emidio Mazzilli, Co autore del testo
-Emanuele Luigi Andolfi e Valerio Gravaglia per la realizzazione del Video
– La Band:
– Massimiliano biondi (chitarra)
– Mattia Piscitelli (piano e tastiere)
– Alvaro Labao ( basso elettrico)
– Vincenzo Protano (batteria)
– Federica Capretti (cori)

– Laura Lupini e Nausicaa Costanzo per le grafiche
– Gianmarco Palombo per aver curato la fotografia
– Alessandro Accardo per la gestione dei social ed il lancio del progetto

Chi è Domino

Mi chiamo Domino, e no non è un nome d’arte, sono una musicista e cantautrice romana. Sono nata nel ’98 e la musica ha iniziato ad appassionarmi da prima che nascessi si può dire! Mia madre quando era incinta metteva spesso le cuffie sulla pancia come a volermi far ascoltare la sua musica e chissà forse da li’ è nata questa passione indissolubile che mi ha accompagnata nella vita giorno dopo giorno. In realtà non è da molto che canto, sono circa 6 anni ,da quando ho intrapreso il percorso di studio in canto jazz al Saint Louis College of music seguita dalla M. ( e mentore ) Elisabetta Antonini, ma sono sempre stata convinta che nella vita sarei voluta essere un’artista, difatti ho studiato per anni pianoforte classico poi la danza ed il teatro, ma alla fine ciò in cui trovavo più libertà era la musica, in qualsiasi forma ed espressione. A chiunque mi chieda che genere di musica io prediliga di più non so mai rispondere, la verità è che la musica mi piace tutta , tutto ciò che mi colpisce nel profondo dell’anima e che mi faccia vibrare qualcosa dentro. Ho sempre ascoltato di tutto dal jazz tradizionale di Chet Baker e Billie Holiday , al fusion di Pat Metheny, a Lady Gaga e Michael Jackson al Soul più moderno per passare dall’indie al al Funk fino addirittura ai Pendolum, insomma davvero tutto. E mi è sempre piaciuto così, la musica per me è sempre qualcosa di nuovo da scoprire e non si finisce mai, come una vecchia amica che cresce con te. Da un paio d’anni ho iniziato anche a scrivere roba mia, spinta dalle esperienze personali lavorative in cui mi sono trovata, e piano piano tutto quello che avevo dentro negli anni è uscito fuori e sono riuscita a raccoglierlo in 6 brani di un EP. Ho davvero voglia di sapere cosa succederà giorno per giorno, e nella vita chi lo sà magari non farò mai la cantante ma per il momento sono felice di continuare a suonare sui palchi , qualunque essi siano, con le persone a cui tengo, gli amici, colleghi e con i miei progetti tra cui i Flowing Chords ai quali devo molto della mia formazione musicale e vocale . Perciò per oggi continuo a coltivare la mia passione e domani chi lo sà.

#FacceCaso

Di _Riccardo Zianna_ & Giorgia Groccia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0