Tempo di lettura: 2 Minuti

A scuola con… Mario Draghi!

A scuola con… Mario Draghi!

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuova rubrica. Oggi tocca al Presidente “Super Mario” Draghi. Vi siete mai c

Maturità 2020: l’informativa al senato della ministra Azzolina
iovadoamessa.it è un successo, atei a chi?
Boom di richieste per studiare un anno all’estero: il Covid non frena gli studenti

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuova rubrica. Oggi tocca al Presidente “Super Mario” Draghi.

Vi siete mai chiesti quale scuola avessero frequentato da adolescenti personaggi come Salvini, PIF o Salmo? Noi sì. E visto il successo della nostra rubrica sugli sportivi, abbiamo deciso di allargare il campo, includendo nella nostra indagine attori, musicisti, politici e chi più ne ha più ne metta.

Il protagonista di oggi è l’uomo del momento, la persona che è stata chiamata a risollevare il nostro Paese da una crisi economica e sanitaria senza precedenti. Ha unito il Parlamento e spaccato in due l’opinione pubblica, ma la domanda che tutti si fanno è: dove ha studiato ‘sto Mario Draghi?

Ok, diciamo che forse il curriculum scolastico di Draghi non è esattamente una priorità attualmente, ma è comunque interessante capire che istituto frequentava e cosa combinava tra i banchi di scuola il nuovo Presidente del Consiglio, no? Innanzitutto è bene sapere che Mario Draghi è nato in quel di Roma nel settembre di 64 anni fa e che è figlio di una farmacista e di un banchiere (e te pareva).

A dispetto della serietà del ruolo che ricopre da ieri sera, il Draghi studente era un simpaticone che non faceva mai la spia ai professori. A descriverlo in questi termini è il celebre conduttore della Rai Giancarlo Magalli, suo compagno di classe all’Istituto “Massimo Massimiliano” di Roma.

Lì Super Mario ha frequentato l’indirizzo classico e vi si è diplomato insieme ad altri personaggi di spicco come Luca Cordero di Montezemolo e Gianni De Gennaro, oltre al già citato Magalli. Dopo la maturità, Draghi si è iscritto alla Facoltà di Economia dell’Università La Sapienza e nel 1970 ha quindi conseguito la laurea con il punteggio (ovviamente) di 110 e lode.

Nella sua tesi l’ex Presidente della BCE sostenne con convinzione l’impossibilità della moneta unica europea; 41 anni dopo iniziò ad apporre la sua firma sull’Euro. Questo per farvi capire come le cose possano cambiare, a volte persino troppo in fretta. Fino a due settimane fa, per esempio, a capo del governo c’era Conte, mentre adesso c’è Draghi e farà “whatever it takes” per tirarci fuori dai guai.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0