Tempo di lettura: 1 Minuti

Loot Box: le scatole magiche dei videogiochi sono come il gioco d’azzardo?

Loot Box: le scatole magiche dei videogiochi sono come il gioco d’azzardo?

Il meccanismo che si nasconde dietro le Loot Box nei videogames è molto simile al gioco d'azzardo. È un rischio per i più piccoli? Negli ultimi anni

Università di Bari: Student Center aperto anche nel weekend
John Wayne e altre rogne nell’immancabile TG USA 2.0
Le donne laureate fanno fatica a trovare un partner. Ecco perché

Il meccanismo che si nasconde dietro le Loot Box nei videogames è molto simile al gioco d’azzardo. È un rischio per i più piccoli?

Negli ultimi anni l’industria dei videogiochi ha assistito ad una grande crescita, complice anche il covid. Se un tempo la vendita di copie fisiche di videogiochi rappresentava la maggiore fonte di guadagno per le aziende produttrici, oggi il meccanismo è diverso. Molti videogames, in particolare quelli per smartphones, sono scaricabili e utilizzabili gratuitamente. Tuttavia, il meccanismo di gioco è impostato in modo tale che per poter proseguire, vincere ed essere alla moda nel metaverso, diventa quasi indispensabile acquistare degli oggetti digitali. Spesso, si tratta di Loot Box.

Le Loot Box sono degli oggetti virtuali generalmente acquistabili con denaro reale tramite microtransazioni: il loro costo è dunque accessibile anche a un bambino o ad un ragazzino. Queste scatole magiche danno un premio al giocatore, ovvero degli oggetti digitali, ma lui non sa di cosa si tratta. Si tratta di un vero e proprio acquisto al buio. Se sei fortunato ricevi ciò che desideri o ti serve per andare avanti nel gioco, altrimenti sei tentato a riprovarci.

L’acquisto delle Loot Box è facoltativo ma è evidente che il meccanismo potrebbe facilmente creare dipendenza, perché si ha l’illusione di essersi avvicinati alla vincita e quindi si è motivati a ritentare. Il meccanismo è simile all’acquisto delle carte da gioco come, ad esempio, Yu-Gi-Oh. Un altro aspetto da tenere in considerazione è che trattandosi di transazioni di piccoli importi cumulate, non è facile rendersi conto di quanto denaro si spende, specialmente per i più piccoli.

Molti Paesi hanno etichettato le Loot Box come vero e proprio gioco d’azzardo. C’è da dire, tuttavia, che il meccanismo del forziere magico non è presentato allo stesso modo in tutti i videogiochi: in alcuni assomiglia al gioco d’azzardo molto più che in altri.

#FacceCaso

Di Luca Matteo Rodinò

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0