Tempo di lettura: 1 Minuti

La cultura del Sud: Noto ospita “Volalibro”

La cultura del Sud: Noto ospita “Volalibro”

In attesa del doppio appuntamento librario milanese-torinese, la cultura italiana trionfa a Noto. #FacceCaso. Lo sapevi che la scorsa settimana a Not

Iscrizioni da record al Liceo “Jacopone da Todi”
I sondaggi in diretta Facebook diventano un’app: Directfy
UniMilano è nel caos

In attesa del doppio appuntamento librario milanese-torinese, la cultura italiana trionfa a Noto. #FacceCaso.

Lo sapevi che la scorsa settimana a Noto, si è tenuta la nona edizione di “Volalibro”, una manifestazione interamente dedicata alla scuola, primaria e secondaria e all’università?

A prenderne parte sono stati oltre settemila ragazzi provenienti da tutta l’isola.

In programma attività ludico-didattiche, laboratori di pittura, di musica e di scrittura, racconti animati, spettacoli teatrali, mostre d’arte e mostre documentarie, letture, incontri con gli autori ed esperimenti di socialità.

Tre le iniziative maggiormente degne di nota: un incontro in Caserma con la Guardia di Finanza per avvicinare i giovani alle forze dell’ordine, un incontro con due atleti disabili del calibro di Roberto Camelia (arbitro di box con la protesi) e Salvatore Iudica (portiere della Nazionale di calcio Amputati).
Per concludere, un progetto in forma di spettacolo che ha raccontato la storia di tre grandi donne locali: Teresa Schemmari che studiò i camminanti nomadi in Sicilia, Gaetana Midolo, una delle 129 donne more nel 1911 nel rogo della fabbrica di New York e Mariannina Ciccone, ordinaria di Fisica all’Università di Pisa dagli anni ’30. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0