Tempo di lettura: 3 Minuti

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo singolo dei Ave Quasàr

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo singolo dei Ave Quasàr

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi sono gli Ave Quasàr a passare sotto le grinfie della nostra redazione per il nuovo singolo.

Giovanni Segreti Bruno torna con il nuovo singolo “Ti voglio bene”
FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo EP di NiCOLA MAROTTA
Rap top: i 7 dischi più venduti della storia

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi sono gli Ave Quasàr a passare sotto le grinfie della nostra redazione per il nuovo singolo.

Tornano gli Ave Quasàr con i loro pensieri a vapore. Un nuovo singolo in uscita venerdì 28 aprile 2023 per Ohimeme (www.ohimeme.com), il capitolo del duo che fonde cantautorato ed elettronica. In un universo di algoritmi, numeri e regole ferree per rientrare in playlist e per scalare i social, il power duo di Alessandria formato da Luca Grossi e Fausto Franchini, torna con un mix unico di generi, che vanno dall’alternative rock alla techno, passando per influenze à la Iosonouncane e Verdena, e tratti lo-fi. Incatalogabili, senza genere, senza posto. Il ritorno degli Ave Quasàr è una bellissima incomprensione ballabile, in un mondo steam-punk e ritmi serrati. Pronti a farvi assorbire dai vostri pensieri a vapore?

Noi decisamente sì, e li abbiamo intervistati partendo come sempre dal loro percorso scolastico.

Questo è un sito dedicato agli studenti, quindi non possiamo che iniziare col chiedervi qualcosa in più sul vostro percorso scolastico. Com’è andata?
Luca – Io sono laureato al DAMS di Torino. Per me gli anni dell’università sono stati anni felici in cui studiavo quello che mi piaceva. E’ stato super.

E con lo studio della musica che tipo di rapporto avete? Credete si possa fare musica anche senza studiarla?
Luca – La grande verità è che alcuni musicisti non hanno bisogno di uno studio programmato della musica per capirla e servirsene per comunicare. Detto questo studiare è sempre meglio perché quando la musica è profondamente compresa da chi la fa poi è profondamente semplice da capire anche per chi la ascolta.

Di cosa parla il vostro nuovo singolo “Pensieri a vapore”? E a livello di sound, cos’è cambiato?
Luca – “Pensieri a vapore” descrive un momento nel quale si osserva il caos della vita dall’alto. E’ come guardare un quadro di Pollock e percepire solo i colori vivi e brillanti. I fiori nascono anche sull’asfalto.
Fino ad ora abbiamo vissuto ogni brano come un suono a sè. In questo caso “Pensieri a vapore” nasce da un’improvvisazione strumentale.

Arrivate da un periodo di assenza, come lo avete impiegato?
Siamo stati in studio a lavorare anche ad altri progetti legati alla nostra etichetta/collettivo OHIMEME.

Programmi per l’estate?
Suoneremo al Pride di Alessandria. Ci sarà anche Victor Bomì col quale abbiamo preparto un feat. che faremo uscire prossimamente. Stiamo progettando un paio di eventi per l’autunno.

#FacceCaso

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0