Tempo di lettura: 2 Minuti

Sciopero all’università: a rischio 300 esami a Torino

Sciopero all’università: a rischio 300 esami a Torino

Lo sciopero di un gruppo di 5mila professori rischia di far saltare il prima appello. #FacceCaso. Un gruppo di oltre 5mila professori universitari ha

Sexting, radioattività e affini, mi sa tanto che c’è il TG USA
Sport e canne, insieme solo al TG USA
USA: le sparatorie continuano in Texas

Lo sciopero di un gruppo di 5mila professori rischia di far saltare il prima appello. #FacceCaso.

Un gruppo di oltre 5mila professori universitari ha fatto sapere al ministero che a settembre non si presenterà al primo appello per via dello sciopero. 300 esami universitari all’Università e al Politecnico di Torino rischiano di saltare.

La protesta nasce dal blocco degli scatti di stipendio del periodo 2011-2015. Il primo firmatario è stato il docente Carlo Vincenzo Ferraro, coordinatore della protesta. I professori si asterranno dal tenere il primo degli appelli degli esami già programmati. I docenti garantiranno però almeno un appello tra il 28 agosto e il 31 ottobre. Se la sessione ne prevede uno solo, chiederanno ai loro atenei di riprogrammarlo dopo 14 giorni.

Nel documento si legge. “Riteniamo che tali modalità conflittuali e di parziale attenzione dalle prestazioni istituzionali siano nel contempo rispettose del diritto di sciopero garantito costituzionalmente e del diritto degli utenti di avere servizi ridotti ma non annullati”.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0