Tempo di lettura: 3 Minuti

Sciopero all’università: a rischio 300 esami a Torino

Sciopero all’università: a rischio 300 esami a Torino

Lo sciopero di un gruppo di 5mila professori rischia di far saltare il prima appello. #FacceCaso. Un gruppo di oltre 5mila professori universitari ha

Tennis: gli USA cercano nuovi giovani talenti!
Drone salvavita e smartphone salvanoia…come il TG USA
Università del Tennessee usa disegno di un bambino bullizzato come logo

Lo sciopero di un gruppo di 5mila professori rischia di far saltare il prima appello. #FacceCaso.

Un gruppo di oltre 5mila professori universitari ha fatto sapere al ministero che a settembre non si presenterà al primo appello per via dello sciopero. 300 esami universitari all’Università e al Politecnico di Torino rischiano di saltare.

La protesta nasce dal blocco degli scatti di stipendio del periodo 2011-2015. Il primo firmatario è stato il docente Carlo Vincenzo Ferraro, coordinatore della protesta. I professori si asterranno dal tenere il primo degli appelli degli esami già programmati. I docenti garantiranno però almeno un appello tra il 28 agosto e il 31 ottobre. Se la sessione ne prevede uno solo, chiederanno ai loro atenei di riprogrammarlo dopo 14 giorni.

Nel documento si legge. “Riteniamo che tali modalità conflittuali e di parziale attenzione dalle prestazioni istituzionali siano nel contempo rispettose del diritto di sciopero garantito costituzionalmente e del diritto degli utenti di avere servizi ridotti ma non annullati”.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0