Tempo di lettura: 2 Minuti

Sorpresa! In Molise c’è un progetto artistico molto moderno

Sorpresa! In Molise c’è un progetto artistico molto moderno

Nel mezzo della regione più “anonima” d’Italia prende vita “Web 0.0”, dell’artista Biancoshock, che trasporta  i social network e il mondo di internet

Nessuno sa più la Geografia in Italia
Test di ammissione alle Professioni Sanitarie? Eccoli qui
Scuola con meno iscrizioni, ma più accessi all’Università. Che succede?

Nel mezzo della regione più “anonima” d’Italia prende vita “Web 0.0”, dell’artista Biancoshock, che trasporta  i social network e il mondo di internet nei corrispettivi reali. Scopriamo la trasformazione di alcuni luoghi nell’universo online

Civitacampomarano è un paesino di 400 abitanti in provincia di Campobasso. Non lo avete mai sentito nominare probabilmente, e mai sarebbe successo, se non fosse stata per questa sorta di mostra in strada. Il Molise è stato spesso oggetto di prese in giro sul Web, un po’ per la sua essenza anonima, un po’ perché regione mai troppo coinvolta in grandi fatti nazionali.

Twitter

Ma non è questo il caso di cui vi voglio parlare, perché stavolta qualcosa si muove,anzi,letteralmente si anima. Di cosa stiamo parlando esattamente? Di un progetto culturale, a firma Biancoshock, street artist divenuto famoso grazie ai tombini arredati, il quale spiega così tutto: “L’idea provocatoria è quella di dimostrare che queste funzioni virtuali, ritenute dalla stragrande maggioranza della popolazione come necessarie e fondamentali per la vita di tutti i giorni, esistano anche in un paese dove la connessione stenta ad arrivare: nasce così una sorta di internet “. Le sue parole sono decisamente esplicative, riportare in un paese, in mezzo alle strade, i simboli di Internet e dei Social Network, lì dove un po’ hanno preso spunto e un po’ continuano a vivere nel piccolo di ogni borgo d’Italia.

null

L’idea è oggettivamente geniale,provocatoria e affascinante, lascia a bocca aperta e con il sorriso di un bambino, perché il colpo d’occhio è notevole: una vecchia cabina telefonica diventa Whatsapp; una panchina con due vecchiette chiacchierone la metafora della funzione di Twitter. E poi il negozietto-Ebay,o ancora la bacheca del paese come Facebook, accostamento che calza a pennello.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

In tutta questa mostra la street-art esprime in pieno la sua grandezza e qualità,artistica, ma anche (fortunatamente direi) simbolicamente carica di messaggi moderni verso la nostra società. Dell’artista abbiamo già detto, mentre la direzione è stata affidata ad Alice Pasquini, in arte Alicè. Se finora,come me, avete trovato a fatica un valido motivo per progettare un viaggio in Molise, questa è diventata un’ottima scusa. Civitacampomarano, provincia di…Campobasso!

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0