Tempo di lettura: 1 Minuti

Giovani svizzeri d’Italia unitevi!

Giovani svizzeri d’Italia unitevi!

A Trieste si è svolto il 78° incontro dell'organizzazione dipendente dall'OSE. Pochi giorni fa, vi abbiamo parlato dei Giovani Musulmani d’Italia e de

Dentro la protesta degli insegnanti: i perché della contestazione
Vitamine anti-cancro e telefonini anti-crimine, è l’anti-TG USA
Valeria Fedeli riconosce il gap che c’è con gli altri paesi per istruzione e formazione

A Trieste si è svolto il 78° incontro dell’organizzazione dipendente dall’OSE.

Pochi giorni fa, vi abbiamo parlato dei Giovani Musulmani d’Italia e dell’importanza che gruppi del genere possono rivestire per il nostro paese. Oggi, invece, sposteremo la lente d’ingrandimento un po’ più a nord, poiché vi mostreremo un altro gruppo di giovani rampanti riuniti in un’associazione: l’Unione dei giovani svizzeri in Italia, o UGS.

Questa “unione” è stata fondata circa un anno e mezzo fa ed è aperta a ragazzi dai 15 ai 35 anni nati in Svizzera o con genitori svizzeri ma nati in Italia, oppure a chi semplicemente è appassionato di cultura elvetica e vuole farsi un’idea.

Ma lasciamo che a farci entrare nel gruppo siano proprio i giovani che ne fanno parte, come Lorenzo, studente di ingegneria a Trieste nato in Svizzera e cresciuto in Puglia: I miei nonni erano italiani emigrati in Svizzera. Io sono nato là, ma sono cresciuto in Puglia. Mia mamma non ha mai voluto parlare tedesco con me e io sentivo un po’ lontano questo paese, che ho sempre percepito come una terra dei sogni. Così un giorno ho deciso di riscoprire le mie origini e sono incappato in SwissCommunity, dove ho incontrato altri giovani”.

Durante l’ultimo incontro, il 78° in particolare, svoltosi a Trieste, Edoardo Trebbi, che presiedeva la seduta, ha accolto i giovani in questo modo: “Benvenuti nella nostra seconda famiglia, quella dei giovani svizzeri all’estero!” Argomenti della conferenza sono stati molteplici: dai campi estivi e invernali, ai corsi di lingue, ai soggiorni in famiglie svizzere fino all’importantissimo tema del rimpatrio. In ogni caso, chi avesse necessità di informazioni più dettagliate e fosse interessato, può trovare contatti e risposte sul sito dell’OSE (Organizzazione degli svizzeri all’estero) a proposito della “Quinta Svizzera”.

Di Giulio Rinaldi

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0