Tempo di lettura: 1 Minuti

L’UE ci approva il piano banda ultra larga

L’UE ci approva il piano banda ultra larga

Tra i buoni propositi del Governo Renzi, internet veloce e in tutta Italia. Sarà questa la volta buona? #FacceCaso. La Commissione europea da l’ok al

Neve a Fisciano : l’università di Salerno va in tilt
Cremona: boom di iscritti all’Università
Respondus, il programma che ti becca se bari agli esami online

Tra i buoni propositi del Governo Renzi, internet veloce e in tutta Italia. Sarà questa la volta buona? #FacceCaso.

La Commissione europea da l’ok al piano banda ultra larga del governo italiano. Non si tratta di una forma di aiuto di Stato, ci tiene a sottolineare Bruxelles, piuttosto:
“il piano per la banda larga ad alta velocità porterà internet più veloce a consumatori e imprese. Aiuterà il paese a dotarsi delle infrastrutture necessarie, contribuendo così alla creazione di un mercato unico digitale connesso nell’UE”, suggerisce Margrethe Vestager, commissaria resposabile della politica della concorrenza. Il piano, che ha un valore complessivo di 4 miliardi di euro, punta a collegare con banda ultralarga tutti gli edifici pubblici del Paese, scuole e ospedali in primis e l’85% della popolazione. L’infrastruttura, che sarà gestita da Enel Open Fiber in 224 città, secondo la commissione “comporterà la spesa di denaro pubblico per aree poco servite senza escludere gli investimenti privati”, ossia “sarà previsto un sostegno solo per le aree in cui attualmente non esiste alcun accesso alle reti di nuova generazione, vale a dire le reti che possono garantire velocità superiori a 30 Mbps, o in cui non ne è prevista la realizzazione nei prossimi tre anni (le cosiddette “aree bianche”)”.

Attualmente in Italia, la banda larga raggiunge meno della metà delle famiglie, (solo il 44% della popolazione) e sono anni che Bruxelles sollecita Roma a mettersi al pari defli altri Paesi comunitari. Che questa sia la volta buona? Non ci resta che attendere l’autunno per il nuovo piano UE in materia di telecomunicazioni. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0