Tempo di lettura: 2 Minuti

Il Panettone Motta e lo spot che sfotte i vegani: polemica social

Una pubblicità molto ironica e divertente, ma che non è andata di traverso ai vegani, i quali rispondono furenti sul web. "Per il nostro panettone noi

L’ambiente ha bisogno di noi, Elpìs ha bisogno di noi
Ultima puntata in Ladakh: un saluto al Dalai Lama e arrivo nella città della marijuana
A Milano lezioni all’aperto contro il numero chiuso


Una pubblicità molto ironica e divertente, ma che non è andata di traverso ai vegani, i quali rispondono furenti sul web.

“Per il nostro panettone noi di Motta avremmo potuto usare tofu tritato, papaya, seitan, alga essiccata, e cuocerlo per trenta secondi nel microonde. Invece no! Lo abbiamo preparato seguendo la nostra ricetta, originale dal 1919. Da sempre”, chiaro e diretto il messaggio dell’azienda dolciaria: viva il classico prodotto all’italiana, lontano dalle tendenze ( e per molti moda ) di mangiare cibo vegano.

Ma la voce fuori campo di questa campagna pubblicitaria, ha mandato su tutte le furie la comunità vegana, la cui risposta non ha tardato a farsi attendere, nello stesso modo virale. “Complimenti al #PanettoneMotta e al creativo dell’agenzia @Saatchi_Italy 17mil.per uno spot il cui messaggio è prendere in giro i #vegani” si legge in un Tweet, e ancora: “Cara #Motta , la tradizione poteva essere rispettata anche senza offendere chi fa scelte sane e #crueltyfree. 17mil sprecati”, a cui si sono accodate in seguito centinaia di polemiche e risposte piccate, segno che i vegani non hanno apprezzato la scherzosità dello spot e anzi si sono sentiti presi di mira.

“Dulcis” in fundo è arrivata anche la parodia della webserie Vegan Chronicles che recita, doppiando lo stesso filmato: “Per il nostro panettone Motta abbiamo usato: mestruo di pollo, glutine anticeliaco, i cazzo di canditi che fanno cacare a tutti, dai sul serio, ma chi è che ha avuto l’idea dei canditi, sembrano tipo gomme da masticare ciancicate e sputate e attaccate sotto a un tavolo e riciancicate… panettone, ehm sì… fanculo, meglio il pandoro”.

Ecco una bella risposta ironica in mezzo a un mare di indignazione. E su, una risata non fa mai male, e non contiene neppure grassi animali!

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0