Tempo di lettura: 2 Minuti

Moneta da 2 euro in omaggio a medici e infermieri: “Grazie”

Moneta da 2 euro in omaggio a medici e infermieri: “Grazie”

Il conio italiano omaggerà gli operatori sanitari, soldati di questa guerra pandemica, con una moneta da 2 euro dedicata. È stata già annunciata in G

Il Belgio istituisce il compagno di coccole: voi ce lo avete giovany?
Niente esami di terza media quest’anno. L’ha detto la Ministra Azzolina
Giochi da quarantena #2: Mangiaoggetti

Il conio italiano omaggerà gli operatori sanitari, soldati di questa guerra pandemica, con una moneta da 2 euro dedicata.

È stata già annunciata in Gazzetta Ufficiale la nuova moneta da due euro che verrà coniata nel 2021. Sarà un omaggio a medici, infermieri e operatori delle professioni sanitarie che in questo lungo anno hanno combattuto in prima linea contro il covid. Il messaggio loro dedicato è “grazie”.

La moneta, secondo il disegno che è stato reso noto, raffigurerà una donna con uno stetoscopio al collo e un uomo con una cartella clinica in mano. Entrambi indossano un camice e una mascherina chirurgica. In cima alla moneta, sopra le due figure ci sarà la scritta “Grazie”, accompagnata da un cuore sul fianco destro e una croce su quello sinistro.

Saranno coniati tre milioni di esemplari della moneta, per un valore totale di sei milioni di euro. Il loro corso sarà regolare anche se, data l’eccezionalità del conio e dell’evento cui fa riferimento, non è da escludere che nei prossimi anni le monete acquistino valore diventando veri e propri pezzi da collezione, come già successo in passato.

Anche la Francia ha emesso monete da due euro in occasione della pandemia, dedicandole alla ricerca medica. I cugini d’oltralpe hanno preferito, però, coniare pochi esemplari, poco più di trecentomila, venduti come pezzi da collezione all’interno di cofanetti.

In Italia sono oltre 260 i medici che hanno perso la vita a causa del covid, mentre oltre ventimila hanno contratto la malattia negli ospedali. Un giusto omaggio per rendere grazie e onorare la memoria dei professionisti che hanno aiutato il Paese in un profondo momento di crisi con il proprio lavoro.

La sfida contro il covid è stata una vera e propria guerra, gli ospedali sono diventati le trincee della battaglia. Sarà la scienza, un’altra volta, a farci vincere, grazie alla potente arma del vaccino.

#FacceCaso

Di Luca Matteo Rodinò

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0