Tempo di lettura: 1 Minuti

Scuola digitale nelle zone più svantaggiate? La Toscana accetta la sfida

Scuola digitale nelle zone più svantaggiate? La Toscana accetta la sfida

Verranno realizzati centri Scolastici Digitali dotati di adeguati assetti tecnologici, realizzati in 12 istituti scolastici in situazione di svantaggi

Cance presenta il suo primissimo album: fuori oggi “Sublunare”
Comunicazione: l’App per scoprirne tutti i segreti
Giornata internazionale dello Yoga: la pratica che ci ha salvato dalla quarantena

Verranno realizzati centri Scolastici Digitali dotati di adeguati assetti tecnologici, realizzati in 12 istituti scolastici in situazione di svantaggio geografico. #FacceCaso.

La Regione Toscana valorizzerà l’impiego di nuove tecnologie in ambito scolastico, soprattutto nelle realtà più svantaggiate con l’obiettivo di favorire l’integrazione tra scuole di territori differenti.

“Questa sfida ha posto la Regione Toscana nella condizione di dover attivare azioni, eventi ed iniziative programmatiche a favore del rafforzamento delle competenze digitali, per gli studenti e per tutta la comunità che ruota intorno al mondo della scuola, intervenendo su diversi aspetti. Sono il rapporto tra le tecnologie, le forme di apprendimento e le modalità di organizzazione delle conoscenze, la riconfigurazione e il potenziamento degli ambienti di apprendimento gli strumenti finalizzati a stimolare la progettualità degli studenti, perché giochino un ruolo attivo nella società della conoscenza” ha affermato l’assessore regionale all’istruzione e formazione Cristina Grieco.

Una delle iniziative finalizzate al mantenimento dell’apertura delle sedi di scuole piccole e nelle zone dell’Arcipelago è il progetto Erreq@dro che prevede la costruzione di 12 scuole dislocate nei Comuni Montani e nelle Piccole Isole, o facenti parte di aree urbane, per dotarle di strumenti tecnologici alla pari con il resto delle strutture regionali.

“Per sostenere la crescita digitale nelle scuole situate nei comuni montani, nelle isole o in piccoli borghi, la Regionale per la Toscana, UNCEM Toscana ed Indire: la realizzazione di Centri Scolastici Digitali, dotati di adeguati assetti tecnologici, realizzati in 12 istituti scolastici in situazione di svantaggio geografico in comunità montane, isole, piccoli centri isolati” ha aggiunto Grieco. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0