Tempo di lettura: 2 Minuti

Cala il tasso di disoccupazione giovanile, dal 39,2% al 37,9%

Cala il tasso di disoccupazione giovanile, dal 39,2% al 37,9%

Buone e cattive notizie, quali volete sapere prima? Se è vero che il tasso di disoccupazione è stabile da Dicembre 2016, facendoci perdere qualche sp

Conegliano resta senza infermieristica: l’Università di Padova chiude il corso
Findomestic ed Alternanza per l’offerta formativa
Uniplaces: ecco 5 paesi per giovani in cerca di lavoro

Buone e cattive notizie, quali volete sapere prima?

Se è vero che il tasso di disoccupazione è stabile da Dicembre 2016, facendoci perdere qualche speranza è anche vero che quello giovanile è diminuito dell’1,3%.
A Gennaio 2017 crescono anche gli occupati; infatti sono circa 30.000 unità in più al lavoro, un piccolo passo avanti che non deve passare inosservato.

Nonostante questo l’Italia è sempre al quarto posto per la disoccupazione in Europa, dopo la Grecia, la Spagna e Cipro ma in generale anche nel continente il tasso che riguarda quella giovanile si sta riducendo.

Il dato che vi abbiamo comunicato prima va però letto insieme a quello sui ragazzi inattivi, cioè che non hanno un lavoro e non lo cercano poiché vanno di pari passo,

se gli occupati crescono di circa 30.000 unità crescono anche gli inattivi, più o meno di 30.000 unità anche loro.

Dati positivi e dati negativi oggi. Aspettiamo con ansia le statistiche di Febbraio allora.

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0