Tempo di lettura: 3 Minuti

Giovani Siriani: un triste mix tra povertà e smarrimento

Giovani Siriani: un triste mix tra povertà e smarrimento

Un dossier svolto in Siria evidenzia la triste realtà, di povertà e disagio, dei giovani della Siria. Il dossier realizzato da Caritas Italia E Carit

Fototrekking sulle Dolomiti
Maker Faire 2018: 12-14 ottobre a Fiera di Roma
Nasce a Roma l’organizzazione che denuncia le illegalità universitarie

Un dossier svolto in Siria evidenzia la triste realtà, di povertà e disagio, dei giovani della Siria.

Il dossier realizzato da Caritas Italia E Caritas Siria che prende il nome di “Come fiori tra le macerie. Giovani e ragazzi che restano”, in collaborazione con altre associazioni come Avsi, Vis e Engim e con il Patriarcato Armeno, ha messo in luce una triste realtà della gioventù Siriana. I ragazzi ed i giovani vivono in condizioni pessime e a volte sotto comprensibili stress psicologici non indifferenti.

  • Lo studio è stato compiuto grazie a delle interviste rivolte a 132 persone, come ad esempio insegnanti o volontari, che interagiscono quotidianamente con questi ragazzi.
  • Su un campione di 3000 ragazzi, che vivono in contesti e zone differenti del paese, sono emersi i seguenti dati.
  • Più del 90% degli operatori intervistati afferma che i ragazzi vivono in una condizione di povertà.
  • Le zone in cui vivono i giovani con cui hanno a che fare gli intervistati sono per più del 40% pacificate, ma la maggior parte di loro (quasi il 70%) sostiene di essere in pericolo.
  • È stata evidenziata anche la maggioranza di ragazzi che vivono in famiglie che hanno grandi problemi di disoccupazione e di alloggio.

Tutti questi dati dovrebbero farci un po’ riflettere, senza retoriche e belle parole, su quanto siamo fortunati e molto spesso non ce ne accorgiamo. Facce caso, ma davvero.

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0