Tempo di lettura: 3 Minuti

Tensione a La Sapienza: gli studenti contestano il ministro Fedeli

Tensione a La Sapienza: gli studenti contestano il ministro Fedeli

Gli studenti contro le autorità: “Fuori i padroni dall’università”. #FacceCaso. Scontri tra studenti e polizia ieri presso “La Sapienza Università di

Come siamo messi con il “coding” in Italia?
Sport e canne, insieme solo al TG USA
Georgia, nelle università gli studenti potranno entrare armati

Gli studenti contro le autorità: “Fuori i padroni dall’università”. #FacceCaso.

Scontri tra studenti e polizia ieri presso “La Sapienza Università di Roma” in occasione di un convegno nella sede di lettere e filosofia al quale ha partecipato anche il ministro Valeria Fedele.

Gli studenti hanno manifestato contro la politica dei tagli invocando cori come “fuori i padroni dall’università”. Durante il convegno alcuni di loro hanno cercato di entrare con la forza all’interno dell’edificio, ma sono stati bloccati dalle forze dell’ordine.

Alcuni studenti, dopo essere stati allontanati dalla polizia, hanno lanciato delle uova colorate contro l’edificio. Tra di loro, identificati 40 ragazzi che saranno deferiti all’autorità giudiziaria.

Cinque giovani sono usciti ad introdursi nell’edificio interrompendo il convegno. Uno di loro, prendendo la parola ha detto: “Voi avete organizzato questo convegno in questo luogo senza avvisare gli studenti. Avete invitato il ministro Gelmini (non ho ancora presente, ndr) qui dentro”.
La ministra si è difesa affermando: “C’è un convegno in corso. Se mi chiedete un incontro sui precari, lo facciamo. Prendete un appuntamento e venire al ministero”. “Oggi possiamo confrontarci tutti”, hanno replicato i ragazzi, la Fedeli, con fermezza: “Lei però viene all’università per studiare, non per aggredire”. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0