Tempo di lettura: 2 Minuti

Insieme a lezione: la richiesta all’università da parte di uno studente e del suo cane

Insieme a lezione: la richiesta all’università da parte di uno studente e del suo cane

Storia di un amore grandissimo e di un Ateneo super comprensivo. L'Università di Grand Valley State si è trovata a dover rispondere ad una bizzarra ri

Fiume di persone su Washington per dire “Never Again” contro le armi
A Catania un brevetto contro le microplastiche invisibili
Le 11 ore di terrore dell’Università americana di Kabul

Storia di un amore grandissimo e di un Ateneo super comprensivo.

L’Università di Grand Valley State si è trovata a dover rispondere ad una bizzarra richiesta da parte di uno studente, J.J. McGrath che ha chiesto il permesso di portare a lezione il proprio cane. Il ragazzo, che ha un legame talmente forte con questa amica a quattro zampe, non si vergogna a dichiarare di non aver bisogno neanche di una fidanzata. I due si bastano a vicenda e tra loro c’è un rapporto quasi simbiotico.

“Le voglio molto bene e se siamo lontani sento la sua mancanza -dice J.J.- Per questo ho iniziato a scrivere all’Università per chiedere l’autorizzazione per poter frequentare le lezioni con la mia quattro zampe”. Inizialmente la strana richiesta non è stata accolta e probabilmente neanche ascoltata, è anzi probabile che sia stata considerata uno scherzo. Ma J.J. non ha desistito e ha continuato a inviare messaggi con allegate le foto del cane pronto a salire in macchina scrivendo: “Tahoe desidera veramente frequentare l’Università insieme a me”.

E dopo un’infinità di email, l’università, lasciando tutti di stucco, ha deciso di esaudire il desiderio di J.J. e della sua amica Tahoe che si è integrata alla perfezione tra gli studenti, cosa dimostrata anche dalle migliaia di foto che su di lei circolano nel web.

Di Silvia Noli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0