Tempo di lettura: 3 Minuti

Alternanza Scuola-Lavoro, la denuncia: studenti sfruttati(?)

Alternanza Scuola-Lavoro, la denuncia: studenti sfruttati(?)

Arriva la denuncia dei ragazzi su alcune ingiustizie. Siamo in Italia e quel bellissimo progetto che in teoria dovrebbe essere l’Alternanza Scuola-La

Alternanza scuola – lavoro in Trentino Alto Adige, scontro tra professori e sindacati
Alternanza scuola-lavoro o “sfruttamento”…?
Dal Medioevo ai banchi di scuola, il progetto “In Codice Ratio”

Arriva la denuncia dei ragazzi su alcune ingiustizie.

Siamo in Italia e quel bellissimo progetto che in teoria dovrebbe essere l’Alternanza Scuola-Lavoro in molti casi è sfruttato male. Perché?

Perché sono proprio i ragazzi ad essere sfruttati, nel senso che se va tutto bene vengono mandati a fare le fotocopie e nei casi peggiori puliscono bagni o rispondono al telefono.
Cari imprenditori, lo scopo del progetto è di far imparare ai ragazzi come si lavora, che cosa vuol dire stare in un’impresa o anche in un ufficio. Sicuramente il vostro compito non è quello di assegnarli ai lavori che nessuno vuole fare.

Più di una ventina di ragazzi si è rivolta all’UNSIC, un sindacato autonomo per denunciare l’accaduto. E non ci si è limitati a relegarli ai lavori della manovalanza (che sono anche giusti) ma a volte l’assicurazione è stata fatta pagare agli studenti stessi. #Malemale

Chissà, ci sarà qualcuno che capirà l’importanza del progetto?

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0