Tempo di lettura: 3 Minuti

Bando Ministero Istruzione: 50 milioni per promuovere integrazione e accoglienza

Bando Ministero Istruzione: 50 milioni per promuovere integrazione e accoglienza

Grazie a dei fondi dell’Unione Europea un nuovissimo progetto darà l’opportunità di rendere le differenze culturali un arricchimento! Le migrazioni e

Via al quinto bando del Programma Operativo Nazionale e ai progetti delle scuole
“Architetture sottili”, sedici progetti di giovani architetti
Chi si aggiudicherà il titolo di Capitale dei giovani?

Grazie a dei fondi dell’Unione Europea un nuovissimo progetto darà l’opportunità di rendere le differenze culturali un arricchimento!

Le migrazioni e l’integrazione sono temi che negli ultimi anni sono sulla bocca di tutti. I media non fanno altro che parlarne e molti politici colgono l’occasione per farne campagna elettorale.

Finalmente è nata un’ottima iniziativa rivolta ai giovani che riguarda questi temi. Sono stati stanziati dal Ministero dell’Istruzione 50 milioni di euro, finanziati dai Fondi Strutturali dell’Unione Europea nell’ambito del “Programma Operativo Nazionale”, anche detto Pon, e il relativo bando.

Lo scopo del bando è promuovere l’integrazione e l’accoglienza rendendo la scuola un luogo sempre più aperto e senza muri.
La Ministra Valeria Fedeli ha ben pensato di utilizzare i Fondi Strutturali stanziati dall’Unione Europea sia per aiutare gli studenti stranieri sia rendendo l’integrazione uno strumento di arricchimento per tutti.

Si punta a organizzare attività ed esperienze interculturali che possano fornire insegnamenti riguardo al fenomeno migratorio, le diversità linguistiche e religiose, e per superare il timore delle diversità. È bellissima l’idea di rendere quest’ultime degli arricchimenti. Il bando infatti prevede anche collaborazioni con le associazioni delle comunità straniere, enti locali ed enti senza scopo di lucro.

I progetti presentati dalle scuole potranno ottenere fino a 30mila euro. Se il progetto dovesse essere presentato da una Rete (composta da tre scuole, un ente locale ed un ente senza scopo di lucro) potrà vincere fino a 110mila euro. Mentre le scuole secondarie di secondo grado e i Centri Provinciali per l’istruzione degli Adulti potranno avere un budget fino a 45mila euro.

I bandi potranno essere presentati dal 15 maggio al tre luglio.

Si tratta di un progetto nobile che mira ad una scuola più aperta e integrata dove le diversità si trasformano in motivo di coesione e non di allontanamento.

Tutti, ed in particolare i giovani, hanno bisogno di capire che la multiculturalità è una grande opportunità di crescita e di scambio reciproco di conoscenze, in un contesto come il nostro che è sempre più internazionale e diversificato.

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0