Tempo di lettura: 3 Minuti

Garanzia Giovani garantisce davvero?

Garanzia Giovani garantisce davvero?

Circa tre anni fa è partito in Europa un programma che prende il nome di Garanzia Giovani. Quest’ultimo è dedicato ai Neet, tutti quei giovani che non

Voto di laurea sbagliato? Succede a Ferrara!
In Italia i giovani più lontani da Facebook
Scuole al buio e altri disagi. Rientro a rischio anche a Caltanissetta?

Circa tre anni fa è partito in Europa un programma che prende il nome di Garanzia Giovani. Quest’ultimo è dedicato ai Neet, tutti quei giovani che non lavorano e che non hanno intrapreso un percorso di studi. Come sarà ora la situazione?

Nella pratica questo programma mette a disposizione dei ragazzi una piattaforma alla quale loro possono accedere e vedere tutte quelle che sono le opportunità lavorative messe a loro disposizione. Per ora sembra essere tutto bello e positivo, giusto? Dov’è la fregatura?

La fregatura è che in un modo o in un altro, non si capisce mai bene perché, in Italia le cose sembrano essere fatte per prenderci in giro. La maggior parte delle offerte lavorative infatti erano degli stage non retribuiti. #BellaStoria, come no!

Lo scopo del programma era quello che i Neet potessero avvicinarsi ad un percorso lavorativo, ma come si può fare ciò se il 54% delle proposte che si trovano su Garanzia Giovani sono degli stage?

Certamente anche gli stage possono essere importanti per un percorso di formazione, ma vedere una percentuale così alta in Italia rispetto ad altri paesi europei che hanno la media del 13% un po’ mette tristezza e fa anche rodere.

Sì, perché sembra che alla fine qui si cerchi sempre di aggirare l’ostacolo e sfruttare al massimo tutto senza pensare a quello che sarebbe giusto fare per tutti, e non solamente per il proprio tornaconto personale.

È pur vero che i Neet sono diminuiti del 7,4% rispetto agli ultimi anni, ma la Corte dei Conti Europea giustifica questo dato con il fatto che ci siano più adesioni alle carriere universitarie e ci siano problemi di demografia.

Insomma, un programma che, a quanto sembra dal nome, dovrebbe darci delle garanzie, pare averci invece garantito solo un po’ di sconforto.

#FacceCaso

Di Sara Fiori

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0