Tempo di lettura: 3 Minuti

Maltempo, dramma a Napoli Fuorigrotta per la morte di uno studente

Maltempo, dramma a Napoli Fuorigrotta per la morte di uno studente

Nel quartiere Fuorigrotta di Napoli uno studente di Ingegneria è rimasto schiacciato da un albero. E così la Federico II ha sospeso l’attività didatti

Protocollo d’Intesa siglato tra Miur e Regione Campania: ecco di cosa di tratta
Il progetto Legalità raccontato da Giovanni Buccheri
Matricole in aumento a Roma: il Covid (a quanto pare) non fa paura

Nel quartiere Fuorigrotta di Napoli uno studente di Ingegneria è rimasto schiacciato da un albero. E così la Federico II ha sospeso l’attività didattica.

Il dramma di questo brutto tempo sta colpendo molte zone d’Italia, dalla Liguria alla Campania. E così dopo i tre morti nel frusinate, la cattiva notizia arriva da Napoli, e riguarda proprio l’università.
Nel quartiere Fuorigrotta, dove è dislocata la sede di Ingegneria della Federico II, a rimetterci la vita è stato proprio uno studente che si stava recando in sede.

Il vento a 130 km orari non ha perdonato il capoluogo campano, e così il 21enne Davide Natale, mentre attraversava il vialetto della facoltà di via Claudio, è stato colpito da un albero abbattuto.
La sua vita si è fermata lì, nella solita corsa tra un’aula all’altra, da lezione a lezione, della quotidianità di ogni studente universitario. Poteva succedere a chiunque di noi, ma il fato è stato avverso a questo ragazzo. Oggi la Federico II, tra cordoglio e motivi precauzionali, ha deciso di bloccare l’attività didattica.

La nota pubblicata sul sito è la seguente infatti: “per motivi precauzionali connessi con la verifica della praticabilità delle vie di accesso alla sede universitaria, è disposta per la giornata di martedì 30 ottobre la sospensione delle attività didattiche nel Complesso Universitario di via Claudio, a Fuorigrotta”.

Oggi, alle 12:30, gli amici e tutti i colleghi prenderanno parte a una fiaccolata in ricordo del ragazzo. Anche noi non possiamo far altro che stringerci intorno a lui e alla sua famiglia.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0