Tempo di lettura: 3 Minuti

Obrigado Portugal! La Lisbona a cui non avevi Fatto Caso #2

Obrigado Portugal! La Lisbona a cui non avevi Fatto Caso #2

Con il mio ragazzo mi trovo alla punta più a ovest d’Europa. Tra Lisbona e Peniche, vado alla scoperta di un Portogallo diverso dal solito. Ecco il se

Apple acquista Shazam?
Il liceo Giovanni Spano di Sassari vince  “La tua idea d’impresa”
Notification History ti fa leggere i messaggi cancellati su WhatsApp

Con il mio ragazzo mi trovo alla punta più a ovest d’Europa. Tra Lisbona e Peniche, vado alla scoperta di un Portogallo diverso dal solito. Ecco il secondo episodio, FacceCaso!

Day 4

Lisbona ancora non torna. Altra giornata di surf. Alle nove eravamo già in acqua a 18 gradi, un freddo cane. Le onde non erano il massimo e non ci siamo spinti troppo oltre, ma adesso so girare a destra e sinistra senza problemi. Nel pomeriggio dopo la seconda sessione di surf abbiamo affittato un motorino. Ci siamo spinti lontano da Baleal, fino a Peniche. Ho visto paesaggi mozzafiato, scogliere a picco sul mare e un faro degno di un romanzo. Abbiamo cenato in un ristorantino di pesce nei dintorni e abbiamo visitato la fiera della città, è stato divertente. La serata è finita con una partita a Metal Slug e un churros con la nutella.

Day 5

Supertubos e ho detto tutto. Oggi siamo andati in “trasferta” a caccia di green waves. La prima volta nell’onda non si scorda mai, dicono. Lo spero. Oggi ho fatto surf per davvero. Uno degli istruttori è rimasto fuori dall’acqua per fare i video, domani mi vedrò sullo schermo per correggere gli errori. Dopo la giornata di surf abbiamo riconsegnato il motorino e cenato in zona. Eravamo stanchi morti, ci siamo buttati a letto. Il surf stanca, fidati.

 

Day 6

Abbiamo fatto surf a Baleal. Oggi di nuovo esercizi su destra e sinistra per via del mare, domani il tempo sarà migliore e le onde più limpide. Speriamo bene. Dopo pranzo abbiamo fatto la correzione video. Vederci sullo schermo è stato costruttivo. Siamo tornati in acqua per lavorare sugli errori e per le cinque siamo andati via. Alle sei avevamo appuntamento per raggiungere Obidos, un posto fantastico dove hanno organizzato una festa Medievale. Ci siamo travestiti con i costumi dell’epoca e bevuto litri e litri di birra.

#FacceCaso

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0