Tempo di lettura: 1 Minuti

Enogastronomia e agroalimentare: due vanti, un unico master

Enogastronomia e agroalimentare: due vanti, un unico master

Siete interessati alla enogastronomia o all'agroalimentare? Ecco il master che fa per voi. Valorizzare l'agroalimentare e l'enogastronomia, è questo

La Buona Scuola e le graduatorie non vanno molto d’accordo
Campus Party Italia: tecnologia, App e robotica
Sciopero docenti per la sessione estiva: a rimetterci siamo sempre noi

Siete interessati alla enogastronomia o all’agroalimentare? Ecco il master che fa per voi.

Valorizzare l’agroalimentare e l’enogastronomia, è questo l’obbiettivo primario del master di I livello proposto dal Dipartimento di Scienze della Vita di Unimore. Un’iniziativa didattica che strizza l’occhio al nostro territorio al fine di favorirne lo sviluppo e l’innovazione.

Il corso avrà una durata annuale e si terrà a partire da gennaio del 2018 a Modena. Potranno parteciparvi soltanto 20 persone; per essere ammesse dovranno sostenere un colloquio, seguito da un’ulteriore selezione basata su titoli di studio, certificazioni linguistiche ed esperienze lavorative.

L’attività didattica durerà complessivamente 1500 ore per un totale di 60 CFU, distribuiti tra lezioni, workshop e stage. Quest’ultimo avrà una durata di 375 ore e prevede la realizzazione di un progetto di valorizzazione presso l’Ente ospitante con la supervisione di uno dei docenti.

“Il tirocinio-sottolinea la professoressa Patrizia Favasarà particolarmente importante nella formazione del manager”. Già, avete letto bene, manager; perché l’obbiettivo del master è proprio quello di formare dei veri e propri manager del settore.

Per essere più chiari, chiunque parteciperà all’attività didattica alla fine potrà considerarsi un autentico esperto di attività e processi che possano valorizzare le tipicità agroalimentari ed enogastronomiche. Affinché questo avvenga bisognerà conoscere produzioni e preparazioni.

Per favorire questa conoscenza il professor Emiro Endrighi, direttore del master, ha spiegato che l’attività didattica sarà integrata da laboratori e da seminari con esperti ed operatori del settore come, ad esempio, il noto chef Massimo Bottura.

Se siete interessati a partecipare al master vi consigliamo di affrettarvi. Come detto i posti disponibili sono solamente 20 e in più avete tempo fino alle 13.30 di lunedì prossimo per presentare la domanda (maggiori dettagli in merito li trovate qui).

Quanto a Unimore, beh, che dire, complimenti a loro per questa splendida iniziativa. In un periodo di crisi come questo il nostro Paese ha proprio bisogno di risaltare e diffondere le poche cose buone che gli sono rimaste e l’enogastronomia è sicuramente una di quelle. In bocca al lupo a chi prenderà parte a questo importante progetto quindi, noi in bocca ci teniamo i prodotti della nostra splendida terra che non fanno mai male.

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0