Tempo di lettura: 3 Minuti

Udine, la città a fine Giugno ospiterà il “G7 University”.

Udine, la città a fine Giugno ospiterà il “G7 University”.

Rettori, professori e studenti provenienti dai 7 paesi si ritroveranno a Udine per parlare di sostenibilità. A poche settimane dal G7 di Taormina, ch

Regno Unito: 4 student* su 10 subiscono molestie sessuali in scuole e università
Apre in Cile la prima scuola per giovani trans
L’8 Marzo si avvicina: ragazze, pronte a festeggiare nelle sale di un museo?

Rettori, professori e studenti provenienti dai 7 paesi si ritroveranno a Udine per parlare di sostenibilità.

A poche settimane dal G7 di Taormina, che ha riunito i leader dei paesi economicamente più avanzati del mondo, il 29 e 30 Giugno Udine ospiterà il G7 delle Università.

Si chiama “G7 University – University Education for all. Actions for a stustainable future”. Si tratta di un incontro al quale parteciperanno le università dei paesi del G7 (Italia, Francia, Regno Unito, Germania, Stati Uniti, Canada, Giappone).

Come suggerisce il nome,

il tema principale sarà la sostenibilità e lo scopo dei due giorni di riunioni è quello di redigere un testo che diventi un manifesto per tutte le università e gli studenti del mondo. Il manifesto servirà ad indicare il ruolo delle università e dell’istruzione nella costruzione di un futuro sostenibile.

Al G7 di Udine saranno presenti 13 università e 14 studenti provenienti dai paesi del G7. La rappresentanza italiana sarà un po’ più ampia e comprenderà 77 atenei italiani.

Inoltre parteciperanno anche 6 enti di ricerca, 31 organizzazioni e 30 esperti. In tutto saranno presenti più di 150 persone tra rettori universitari, studenti e professori di nazionalità diverse.

L’Unesco ha raccomandato, come obiettivo internazionale, un approccio globale alla sostenibilità ed alla luce di questo è interessante vedere come siano le università a muoversi per prime nell’ambito.

Movimentare studenti e studiosi sul tema potrebbe essere un’ottima idea per cominciare con il piede giusto.

Oltre alla sostenibilità, durante il “G7 University”, verranno affrontati altri temi come

  • la cittadinanza globale
  • la cultura
  • lo sviluppo economico

In un mondo che è sempre più globalizzato e senza frontiere come il nostro, si rende necessaria anche una certa organizzazione internazionale per il futuro dei giovani, per aumentare il numero delle opportunità, per ampliare il diritto all’istruzione terziaria.

Per realizzare tutto questo, un primo passo è rappresentato dallo sviluppo sostenibile, ma non solo in tema di ambiente, anche in ambito sociale ed economico.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0