Tempo di lettura: 2 Minuti

Alexandre Aidara, il ragazzo senegalese che sta conquistando la Francia

Alexandre Aidara, il ragazzo senegalese che sta conquistando la Francia

Dal partito di Macron emerge Alexandre Aidara, il franco-senegalese che va oltre ai pregiudizi. Questa è la storia di Alexandre Aidara... Con la c

Growth Hacker e altri: i lavori giovanili con un grande stipendio!
Scuola-Guida: i consigli di FacceCaso #4
How I met Taiwan, Capitolo 5: la lunch box

Dal partito di Macron emerge Alexandre Aidara, il franco-senegalese che va oltre ai pregiudizi.

Questa è la storia di Alexandre Aidara…

Con la crisi della sicurezza scoppiata nel 2015 in Francia a seguito degli attentati terroristici che hanno ripetutamente colpito il paese, sono stati messi in luce gli enormi problemi che sussistono all’interno nelle cosiddette “banlieue”.

Proprio da questi luoghi infatti provengono i terroristi. Giovani che nel corso della loro vita sono riusciti a coltivare talmente tanto odio nei confronti del paese nel quale sono cresciuti che hanno voluto vendicarsi.

Le banlieue, dunque, non sono luoghi in cui il parigino medio vorrebbe vivere. Chi se lo può permettere preferisce vivere in città. Ma non è sempre così…

Alexandre Aidara, questo è il nome di un vero fuori classe, in tutto e per tutto.

Alexandre ha 49 anni, ha studiato all’“Ena”, École nationale d’administration di Strasburgo, la scuola per la formazione dell’alta funzione pubblica francese, e l’ha superata con i massimi voti. È Senegalese, ma vive in Francia da quando, a 18 anni, ha vinto una borsa di studio per studiare nel paese. Ha poi ottenuto la cittadinanza francese.

Alexandre si è da poco iscritto ad “En Marche”, il partito dell’attuale presidente della repubblica francese Emmanuel Macron che ha appena vinto le elezioni. È stato subito notato dai vertici del partito che gli hanno proposto una candidatura alle legislative. Con non molta sicurezza ha accettato e, con grande sorpresa, al primo turno ha già ottenuto un buonissimo 27% dei voti.

Ma torniamo alle banlieue.

Alexandre dopo una vita di innumerevoli successi ha deciso, di sua spontanea volontà, di vivere nella banlieue di Aubervilliers, quartiere popolare dai grandi palazzoni nei pressi di Parigi.

La sua potrebbe sembrare un’astuta strategia per accaparrarsi voti, mostrandosi vicino alla gente comune, e, cercando di ricucire quell’enorme spaccatura che sussiste tra i cittadini e la politica. Lui però giura di no, dice che la sua scelta non è un’abile mossa da campagna elettorale, ma una scelta di comodità.

Io penso che un uomo come Aexadre Aidara sia un esempio: uno di quelli che i giovani dovrebbero seguire. È la storia di un ragazzo che, grazie alla sua bravura, alla sua passione e dedizione è riuscito ad arrivare in alto.

Non è stato certo facile, lui stesso dice di aver incontrato molte difficoltà dovute soprattutto al colore della sua pelle. Ma non si è perso d’animo ed ora, insieme al partito “En Marche”, sta avendo un grande successo. Un successo che porta un profumo di cambiamento, di freschezza e di gioventù.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0