Tempo di lettura: 1 Minuti

Protocollo d’Intesa siglato tra Miur e Regione Campania: ecco di cosa di tratta

Protocollo d’Intesa siglato tra Miur e Regione Campania: ecco di cosa di tratta

Lo sviluppo delle competenze digitali è l’obiettivo dell’accordo stipulato con la Regione Campania. Il mondo del lavoro richiede competenze sempre pi

Quale tutela per lo studente in alternanza scuola-lavoro?
Incontro tra docenti e imprenditori sull’alternanza
Alternanza scuola-lavoro: gli studenti di Bisceglia fanno pratica da Adn Call Center


Lo sviluppo delle competenze digitali è l’obiettivo dell’accordo stipulato con la Regione Campania.

Il mondo del lavoro richiede competenze sempre più approfondite e specifiche nell’ambito digitale. Proprio per far fronte a quelle che sono le necessità del mondo di domani, le due istituzioni, Miur e Regione Campania firmano un protocollo.

Il programma è quello di lavorare per incrementare lo sviluppo delle competenze generali a partire dalla scuola fino all’università e anche nel campo della formazione e della ricerca.

Ma ora vediamo concretamente di cosa parla il protocollo.

-La Scuola-

Per quanto riguarda la scuola si è pensato ad un potenziamento delle infrastrutture e ad una spinta all’uso effettivo nelle scuole delle tecnologie digitali. Lo scopo è quello di appoggiare e stimolare la propensione alla creatività degli studenti.

-La Formazione-

Nell’ambito della formazione, l’idea è quella di creare dei “Competence Center” che sono centri di competenza che promuovono e sostengono la ricerca, posizionati su tutto il territorio. È previsto anche un incremento dell’Alternanza Scuola-Lavoro e si vogliono rafforzare i programmi di specializzazione post-diploma focalizzati sulle tecnologie digitali. Punto importante del programma è anche l’incremento di percorsi di specializzazione.

-L’Università-

Per quanto riguarda l’ambito dell’Università e della ricerca, il programma prevede di sostenere Dottorati di Ricerca e Dottorati Industriali sempre nell’ambito delle tecnologie digitali. In più è stato inserito l’obiettivo di stimolare la creazione di startup e spin-off.
Molti altri sono i punti del Protocollo. Un obiettivo fondamentale è quello della collaborazione internazionale che si vuole promuovere attraverso la mobilità dei giovani.
Uno dei punti di partenza sui quali sarà necessario lavorare subito riguarda l’incremento dell’Agenda Digitale della Regione Campania.

Si stratta quindi di un programma completo, che dalla scuola fino alla ricerca e alla formazione vuole accompagnare i giovani e fornire una gamma sempre maggiore di opportunità legate al tema delle tecnologie digitali. L’Italia si sta rendendo conto di come sia necessario fare un grosso salto di qualità da questo punto di vista per stare al passo con il resto del mondo.

#FacceCaso

Di Chiara Zane

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0