Tempo di lettura: 2 Minuti

Coordinamento in rivolta a Catania

Coordinamento in rivolta a Catania

“Da anni diciamo che il numero chiuso e i test d'accesso all'Università sono solo delle operazioni economiche, che poco hanno a che vedere con la valo

“Vade retro vescovo!” E gli insegnanti vietano il suo incontro con gli studenti
Ti pare giusto che a Brescia mancano ancora 1.000 cattedre?
Cibo: il writer che combatte l’odio con l’arte

“Da anni diciamo che il numero chiuso e i test d’accesso all’Università sono solo delle operazioni economiche, che poco hanno a che vedere con la valorizzazione dello studente e dell’università”. #FacceCaso.

I ragazzi del Coordinamento hanno rivendicato la protesta di questa mattina. La contestazione è avvenuta presso lo spazio fieristico delle Ciminiere di Catania . Proprio qui, da pochi giorni, si svolgono i test di selezione per i principali corsi di studio dell’Università di Catania.

Come studenti e studentesse universitari del Coordinamento Universitario abbiamo bloccato, di prima mattina, lo spazio che a partire da oggi sarà utilizzato per ospitare i test d’ingresso per le facoltà a numero chiuso della nostra città”. 

Da anni diciamo che il numero chiuso e i test d’accesso all’Università sono solo delle operazioni economiche, che poco hanno a che vedere con la valorizzazione dello studente e dell’università. L’università che vogliamo è accessibile a tutti e di qualità”. Hanno scritto gli studenti pochi giorni prima per annunciare le proteste.

#FacceCaso. 

Di Francesca Romana Veriani 

COMMENTS

WORDPRESS: 1
  • comment-avatar

    […] Coordinamento in rivolta a Catania  FacceCaso (Comunicati Stampa) (Blog) […]

  • DISQUS: 0