Tempo di lettura: 3 Minuti

“Smart-holic” o “Mama’s & Lovers”, chi sei tu?

“Smart-holic” o “Mama’s & Lovers”, chi sei tu?

Gli smartphone entrano nelle nostre vite sempre più precocemente. Secondo uno studio recente, gli italiani si dividerebbe in diversi gruppi di utenti.

Jova Beach Party studiato in un workshop universitario alla Statale di Milano!
La Coop costruisce una scuola prefabbricata a Norcia
“Yin & Young”: un progetto per unire giovani e servizi

Gli smartphone entrano nelle nostre vite sempre più precocemente. Secondo uno studio recente, gli italiani si dividerebbe in diversi gruppi di utenti.

Diversi anni fa, ai piccoli bambini in culla, era d’uso dare un oggetto capiente, ricolmo di latte: il biberon. Ma ormai, un arnese così poco digitalizzato, così arcaico ha perso ogni attrattiva per i giovani genitori di oggi: molto meglio uno smartphone!

Ovviamente è uno scherzo, un’iperbole, ma neanche troppo. Secondo uno studio compiuto da “italiani.coop”, dal titolo “Gli italiani e lo smartphone”, l’età in cui si riceve il primo cellulare si è abbassata notevolmente negli ultimi anni.

I bambini con il cellulare

Pensate che circa il 25% delle persone intervistate, che si trovano in una fascia di età tra i 18 e i 34 anni, rivelano di aver ricevuto il loro primo cellulare tra i 5 e i 10 anni. E saliamo addirittura al 58% tra gli 11 e i 15 anni. E voi che credevate che si giocasse con i dinosauri o le bambole!

Sei uno “Smart-holic” o un “Mama’s & Lovers”?

Crescendo, le interazioni che si hanno tramite il proprio cellulare si evolvono, aumentano o diminuiscono. Proprio questa ricerca, delinea infatti diversi profili di utente.

E tu, a quale appartieni?

“Smart-holic”, 11% degli italiani: fai parte di questo gruppo se hai fatto più di 22 chiamate nelle ultime 24 ore e tra le 100 e 200 altre interazioni, come messaggi di testo o audio.

“Mama’s & Lovers”, 23%: meno chiamate, un numero uguale di interazioni, ma concentrate in relazioni personali e familiari molto intense. Quindi fai parte dei Mama’s se chiami spesso la mamma, la zia del Sud o la nonna per chiedere la ricetta delle sue famose melanzane alla parmigiana.

“Flight mode”, 27%: hai un rapporto distaccato, un po’ freddo, col telefono; chi fa parte del gruppo usa il cellulare circa 4h ore al giorno (sembra assurdo ma è meno della media) e ed effettua circa 7 chiamate e 50 interazioni al giorno.

“Silent mode”, 13%: sono gli italiani che al telefono parlano poco, preferendo piuttosto scrivere.

“Well bilance”, il restante 26%: sei un po’ un’insalata mista. Ti piace tutto e il contrario di tutto, scrivere, mandare messaggi audio e di testo. Puoi stare diverse ore al cellulare o lasciarlo lì, spento, per giorni.

#FacceCaso

Di Giulio Rinaldi

 

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0