Tempo di lettura: 1 Minuti

A scuola con… Cesare Cremonini!

A scuola con… Cesare Cremonini!

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi tocca al Robin della musica Cesare Cremonini. Vi si

Non sai che fare il sabato sera? Chiedilo a Spotlime, l’applicazione che ti organizza le serate!
Il Politecnico di Torino è Il miglior ateneo al mondo per trovare lavoro
Together Price: la piattaforma per condividere gli abbonamenti in streaming

Che scuola hanno frequentato i VIP italiani? Ve lo diciamo noi in questa nuovissima rubrica. Oggi tocca al Robin della musica Cesare Cremonini.

Vi siete mai chiesti quale scuola avessero frequentato da adolescenti personaggi come Salvini, PIF o Salmo? Noi sì. E visto il successo della nostra rubrica sugli sportivi, abbiamo deciso di allargare il campo, includendo nella nostra indagine attori, musicisti, politici e chi più ne ha più ne metta.

Oggi parliamo della carriera scolastica di un artista che ha da poco festeggiato i suoi 40 anni e che 20 di questi li ha trascorsi sui palcoscenici di tutta Italia a regalare alle persone la magia della sua musica. Stiamo chiaramente parlando dell’ex frontman dei Lùnapop Cesare Cremonini.

La vita di Cesare è sempre stata legata alla scuola. Sua madre Carla, infatti, è una professoressa di lettere e ha sempre cercato di trasmettere a suo figlio l’importanza dello studio. E Cremonini d’altro canto ha iniziato a studiare fin da piccolo, il pianoforte e la musica classica però. Ma per il cantante bolognese i banchi di scuola si riveleranno molto più importanti durante l’adolescenza.

È su uno di quei banchi, infatti, che Cesare scrisse per la prima volta “Qualcosa di grande”, uno dei brani che lo fecero poi conoscere al grande pubblico. All’epoca Cremonini aveva solamente 18 anni e pagò a caro prezzo quel suo “attacco d’arte”. La prof difatti lo scoprì e lo allontanò dalla classe.

Nonostante ciò non ebbe particolari problemi a conseguire il diploma di maturità. Lo fece al Liceo Scientifico “Albert Sabin” di Bologna (Via Giacomo Matteotti 7) nel lontano 1998, presentandosi all’orale con un CD Player e il suo primo singolo: “50 Special”. Subito dopo si iscrisse all’università e scelse ovviamente il Dipartimento di Arte, Musica e Spettacolo.

Tuttavia non portò a termine il suo percorso accademico; il richiamo della musica era troppo forte e la sua carriera ormai già fin troppo avviata. Poco male, Cesare ha dimostrato comunque di essere il primo della classe in quello che fa e con la sua musica continua ancora a toglierci i problemi dalla testa, come la sua Vespa. Buon compleanno Robin (e scusa il ritardo).

#FacceCaso

Di Gabriele Scaglione

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0