Tempo di lettura: 1 Minuti

“Stare”: scopriamo tutti i colori dell’album d’esordio di FLWR

“Stare”: scopriamo tutti i colori dell’album d’esordio di FLWR

La waterfall realease di FLWR è giunta al termine. Da oggi, potrete ascoltare per intero “Stare”, l’album d’esordio del giovane artista romano. FLWR

Te lo spiego io il “Talento” di Briga
Lefrasiincompiutedilena alle prese con un esordio niente male
Rap top: i 7 dischi più venduti della storia

La waterfall realease di FLWR è giunta al termine. Da oggi, potrete ascoltare per intero “Stare”, l’album d’esordio del giovane artista romano.

FLWR non è un nome nuovo su FacceCaso. Infatti, il mese scorso vi avevo già parlato di questo giovane artista emergente, in occasione dell’uscita di due singoli: Technicolor e Rosa. Per chi si fosse perso l’articolo, ve lo lascio qui. Oggi, FLWR fa di nuovo parlare di sé, presentandoci il suo progetto musicale completo, diciamo il biglietto da visita con cui l’artista si affaccia nel panorama musicale italiano. Sto parlando dell’album d’esordioStare” in uscita oggi per TooMuchFresco.

Vediamo di cosa si tratta!

Emozioni e colori

Il concept dell’album è a dir poco originale. Come si intuisce dai titoli stessi dei brani, “Stare” è incentrato sui colori e le loro sfaccettature. Nella produzione artistica, sono raccolte tutte le tonalità dell’ultimo anno e mezzo di vita dell’autore, vissuto a metà tra Italia e Stati Uniti. Le tracce sono studiate per trasmettere a chi le ascolta un’esperienza precisa. Il risultato è davvero incredibile: ogni colore evoca un’emozione diversa e ogni pezzo si incastra perfettamente con l’altro.

Un album con mille sfumature

L’album nasce da un mix di suoni diversi concepiti dall’autore stesso (che, ricordiamolo, è sia cantante che produttore dei suoi pezzi). Risalta immediatamente il contrasto tra il sound pop delle linee vocali d FLWR, e l’aggressività più tipica del rap o dell’hiphop che invece caratterizza le strumentali dei pezzi. Su questo sfondo, non mancano contaminazioni di altri generi come sonorità R&C, tendenze più elettroniche e anche un sentore di indie.

Se vi piace l’idea di un urban romantico e patinato, sospeso tra rap, trap e canzoni d’autore, non potete sicuramente perdervi questa novità. Io, come sempre, aspetto di leggere i vostri commenti qui sotto!

#FacceCaso

Di Alice Favazza

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0