Tempo di lettura: 3 Minuti

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il progetto Different DNA

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il progetto Different DNA

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Different DNA a passare sotto la penna di Giorgia per parlare del suo nuovo album "Differ

Andrea Di Donna torna con un nuovo singolo: fuori oggi “Senza destinazione”
“Al mare da te” è il titolo del singolo d’esordio di Lucrezia
Paradossale, il nuovo singolo di Ida Nastri da oggi è tutto vostro

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Different DNA a passare sotto la penna di Giorgia per parlare del suo nuovo album “Different DNA”.

Con sede a Milano, Different DNA è un progetto completamente nuovo ideato da Boris Kotelsky (fondatore e ideatore) ed Evgeny Leksikov (frontman e cantante) È unico nel suo genere e combina l’atmosfera leggendaria degli anni ’80 di Thompson Twins, Pet Shop Boys, A-HA etc. con un suono moderno che può ricordarci i migliori lavori di The Weeknd, Timberlake, The Hurts. Il nuovo album di Different DNA è disponibile su tutte le piattaforme digitali dal 29 gennaio 2021.

Per l’occasione, ne abbiamo parlato con loro.

Domanda provocatoria. Qual è lo scopo di rilasciare un disco durante una pandemia?
Onestamente parlando, non c’era scopo ben preciso quando abbiamo deciso di far uscire Crazy Double Life. Abbiamo creato un album e non vedevamo l’ora di condividerlo con il mondo non appena lo avessimo finito di registrare.

Quali sono le differenze tra il mercato musicale italiano e quello russo?
Non possiamo darvi una risposta esatta, visto che siamo qui con un progetto che ha la pretesa di essere internazionale. Quindi non pensiamo davvero a un determinato mercato quando facciamo musica.

Questo è un sito dedicato agli studenti. Cosa potete dirci della tua carriera scolastica?
Evgeny: Già a scuola ho deciso che sarei diventato un cantante. A 17 anni ho lasciato la mia piccola città al centro della Russia e mi sono iscritta all’università di musica di San Pietroburgo per studiare canto.Solo un mese dopo aver iniziato gli studi ho superato un’audizione, e poi ho firmato il contratto con Gardaland (sì, proprio Gardaland). Ho lavorato lì per un anno e mezzo come cantante. Ecco perché parlo italiano e conosco così bene questo paese.

Consigli per chi non sa ballare?
Ma chi decide chi sa ballare e chi no? Tutti possono ballare, devi solo trovare la tua musica.
Forse alcuni ballerini professionisti non sarebbero d’accordo con me ma il mio consiglio è di rilassarti e darti per sentire la musica!

“Crazy Double Life” è un disco adatto per essere suonato dal vivo?
Decisamente sì. Dipende solo dal luogo e dall’attrezzatura tecnica del luogo. Speriamo di farlo presto.

#FacceCaso

Di Giorgia Groccia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0