Tempo di lettura: 2 Minuti

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo singolo di Outcast.

FacceSapè: ecco la nostra intervista per il nuovo singolo di Outcast.

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Outcast. a passare sotto le grinfie della nostra redazione per parlare del nuovo singolo.

Non veniva a scuola per accudire la mamma: prof furbetto beccato
Allo Sport Expo 2017 di Verona si educano i ragazzi allo sport
A scuola con… Francesco Totti!

Nuovo appuntamento con le nostre interviste musicali: oggi è Outcast. a passare sotto le grinfie della nostra redazione per parlare del nuovo singolo.

Il 23 settembre è “Il primo giorno d’autunno”: disponibile in digitale da questo venerdì il nuovo brano di Outcast., distribuito da Believe e uscito per talentoliquido, realtà multiforme e cross-inclusiva che cura a 360 gradi la musica “fluida” di giovani artisti emergenti. In il primo giorno d’autunno il produttore Caps Ctrl mescola con equilibrio sonorità trap, elettro pop e lofi, creando insieme all’immaginario del testo e ai colori della copertina una cornice perfetta per il mood di malinconia e di solitudine trasmesso dalla canzone.

E come sempre ne abbiamo parlato direttamente con lui, a partire dal suo percorso scolastico.

Questo è un sito dedicato agli studenti quindi non possiamo che chiederti qualcosa in più sul tuo percorso scolastico. Quali scuole hai frequentato e com’è andata?
Il mio percorso scolastico purtroppo è stato abbastanza travagliato, mi sarebbe davvero piaciuto vivere la scuola con le persone giuste. Ho frequentato una scuola professionale abbandonandola in terza superiore.

Si può fare musica senza studiarla? Com’è stato per te?
Studiare la musica è importante, non fondamentale ma sicuramente facilita anche la più banale delle operazioni. Per anni non ho saputo niente di musica e ho avuto comunque il mio discreto successo su SoundCloud, ma si arriva in un punto del proprio percorso in cui si vuole qualcosa di più e lo studio è la chiave.

Di cosa parla il tuo ultimo singolo “il primo giorno d’autunno”?
È un viaggio nel passato con la mia nostalgia, tutto quello che racconto è successo realmente e scriverlo lo renderà immortale.

Qual è il ruolo nel 2022 di un’etichetta discografica?
Aiutare un artista a fare esperienza e creare una linea di contatti per il suo percorso.

E adesso cosa accadrà?
Non ne ho idea, saluto tutti voi che avete letto l’intervista e vi invito a seguirmi sui social, quello è il posto in cui accadranno le cose.

#FacceCaso

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0