Tempo di lettura: 3 Minuti

Tartarughe show: schiusa a sorpresa all’Argentario

Tartarughe show: schiusa a sorpresa all’Argentario

30 piccoli esemplari hanno scelto la Giannella come loro prima casa. Sgomento ed entusiasmo tra i turisti. Onda dopo onda. Tra un granello di sabbia e

In Islanda sul set di Game of Thrones, riconoscete questi posti? Pt.4
Il Sushi, storia di un disastro ambientale
Lavoro, i giovani si buttano sul vino

30 piccoli esemplari hanno scelto la Giannella come loro prima casa. Sgomento ed entusiasmo tra i turisti.

Onda dopo onda. Tra un granello di sabbia e l’altro. Stavolta la natura non è stata fermata dall’uomo. Un’eccezionale schiusa di ben 30 piccoli di tartaruga marina ha travolto d’entusiasmo i turisti presenti sulla spiaggia della Giannella, nella zona del Monte Argentario. Per essere ancora più precisi, l’evento ha avuto luogo nel cuore dell’Oasi WWF di Orbetello e a meno di 1 km dal Casale Giannella.
Un compleanno fissato al 6 di settembre: alle prime ore del mattino della scorsa domenica ecco che da sotto la sabbia i piccoli esemplari di Caretta caretta decidono di puntare dritti al mare. Fondamentale, però, anche l’operato dei presenti: i bagnanti si sono rapidamente mobilitati per salvaguardare i cuccioli e avvertire le autorità competenti. Tra queste, ovviamente, il WWF, che ha ottenuto il permesso di recintare la zona di nidificazione per poterla monitorare nei prossimi giorni. Grazie al placet del sindaco di Orbetello, Monica Passetti, che ha firmato l’Ordinanza, ben 30 metri di spiaggia verranno protetti.
Gonfiare il petto, in questi casi, è quasi doveroso. Il WWF ha infatti fatto sapere, tramite un comunicato stampa, che “alla buona notizia dell’eccezionale nidificazione si aggiunge quella dell’allerta consapevole dei turisti che hanno svolto un ruolo fondamentale di sentinelle attive sul territorio. Consci dell’importanza dell’evento hanno subito coinvolto chi di dovere e protetto i tartarughini fino al loro ingresso in mare. Un comportamento sempre più diffuso che dimostra come le numerose Campagne di sensibilizzazione sulle specie protette stiano dando buoni frutti. Schiusa senza precedenti per la zona dell’Argentario sebbene, come ricordato sempre nel comunicato, “negli ultimi 10 giorni il WWF e alcuni volontari hanno potuto seguire la schiusa di due nidi di Caretta caretta nell’area di Sciacca, in Sicilia: altri episodi sono stati segnalati e seguiti anche in Puglia”.

La tecnologia ci affascina e ci permette di vivere alla grande. Certo che quando la natura fa di testa sua è difficile non restare a bocca aperta, #FacceCaso!

A cura di _Riccardo Zianna_

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0