Tempo di lettura: 2 Minuti

Pista di atletica sul tetto: quando la limitazione si incontra/scontra con l’immaginazione

Molte cose da fare e poco spazio per farle, come risolvere il problema? Costruendo ad esempio una pista di atletica sul tetto di una scuola. Di Caroli

Il nostro futuro è in Cina: il 50% di chi va a fare un master lì viene poi assunto
NOstra scende in campo per il referendum sul taglio dei parlamentari
Risparmiare energia e mantenersi in forma? Da oggi si può.. dalla Cina arriva la cyclette-lavatrice

Molte cose da fare e poco spazio per farle, come risolvere il problema? Costruendo ad esempio una pista di atletica sul tetto di una scuola.

Di Carolina Saputo

“Il cielo resta il limite da superare”. Sembra che un paese come la Cina abbia preso alla lettera questa ispirazione per trovare una soluzione pratica e creativa al problema urbanistico che limita molte città. Un caso eclatante ne è la scuola elementare di un distretto di Tiantai, nella provincia di Zhejiiang, dove le autorità avrebbero voluto costruire degli spazi per poter offrire la possibilità agli studenti di fare sport, scontrandosi con la limitazione di terreno non disponibile. Gli architetti però non si sono dati per vinti e hanno trovato una soluzione per molti impensabile: utilizzare il tetto per poter costruire una pista di atletica; certo, l’idea porta con sé polemiche di vario tipo per problemi strutturali legati agli edifici, ma vuole comunque arginare questo tipo di emergenza che si fa sentire ormai ad alta voce e non ha la minima intenzione di tirarsi indietro.

Nella realizzazione del progetto non si è ovviamente badato a spese per le misure di sicurezza, in modo da poter tranquillizzare i genitori di alcuni bambini troppo vivaci, costruendo così ben tre muri, di cui uno completamente trasparente, alti oltre tre metri. La felicità incondizionata degli studenti è stata accompagnata poi dalla soddisfazione nel vedere il progetto presentato alla biennale di architettura di Venezia, come a giusto compimento di un sogno, forse troppo grande, diventato alla fine realtà. Da questa incredibile storia la Cina ci lascia sicuramente un grande insegnamento: osa, non avere paura di sfidare i tuoi limiti, perché riuscirai a superarli con il potere dell’immaginazione.

Di Carolina Saputo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0