Tempo di lettura: 3 Minuti

Il 5×1000 all’ Università di Parma

Il 5×1000 all’ Università di Parma

Garantire posti di lavoro e un futuro migliore ai giovani ricercatori destinando il 5x1000 dell’IRPEF all’Università di Parma. Il Rettore Loris Borghi

Pubblica Amministrazione? Non è roba per noi
Bari nel caos per i test di Medicina: servono i metal detector
Gli studenti del Collettivo universitario di Napoli come La casa di carta

Garantire posti di lavoro e un futuro migliore ai giovani ricercatori destinando il 5×1000 dell’IRPEF all’Università di Parma.

Il Rettore Loris Borghi dell’Università di Parma crede nel futuro dei giovani e nella ricerca: per questo ha scelto di dare la possibilità di destinare il 5×1000 al fondo della ricerca del suo Ateneo. La raccolta fondi servirà a garantire e salvaguardare “un futuro avanzato e sostenibile” a chi studia e lavora in ambito universitario.
Da sempre l’Università di Parma offre grandi possibilità alla ricerca: la pubblicazione su riviste scientifiche degli studi effettuati, la collaborazione con Atenei internazionali, sono il risultato della grande importanza che da sempre l’Ateneo parmense dedica alla ricerca. I settori in cui l’Università si impegna sono quello Agroalimentare, Giuridico, Politologico, Farmaceutico, Economico, quello della Medicina, dell’Ingegneria, Architettura, Matematica, Fisica, Scientifico – Naturale, Umanistico e delle Imprese Creative.

Entriamo nel dettaglio. La ricerca è insieme impegno e opportunità: per questo è importante sostenerla, contribuire praticamente al suo sviluppo e alla sua crescita. Alla presentazione della dichiarazione dei redditi IRPEF, ogni cittadino, secondo il modello di certificazione unica “UNICO 730”, versa allo Stato una parte di imposta, parte che quest’anno si può scegliere di destinare all’Università di Parma. Questo può essere effettuato tramite dichiarazione dei redditi, comunicandolo al Caf o Commercialista di riferimento, firmando il modulo nel riquadro “Finanziamento della ricerca scientifica e della Università”, allegando il codice fiscale dell’Università di Parma 00308780345.

Pensaci. Anzi, #FacceCaso!

Di Silvia Noli

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0