Tempo di lettura: 2 Minuti

Il creatore di Flogg è il nuovo Mark Zuckerberg

Il creatore di Flogg è il nuovo Mark Zuckerberg

16 anni, una mente geniale e tanta voglia di fare. Sto parlando di Ben Pasternak, il giovane australiano che in meno di un anno è diventato milionario

Caserta: nessuna scuola possiede le certificazioni di sicurezza
Nintendo Labo, un kit da impazzire
App: Google e Apple comandano sempre di più

16 anni, una mente geniale e tanta voglia di fare. Sto parlando di Ben Pasternak, il giovane australiano che in meno di un anno è diventato milionario grazie a un’app.

Il nuovo Mark Zuckerberg si chiama Ben Pasternak e viene dall’Australia. A 16 anni e in meno di un anno, il ragazzo di Sidney ha già progettato due app di successo che lo hanno reso ricco e famoso: Impossible Rush e Flogg. Il suo primo gioco è stato scaricato più di 1.3 milioni di volte dall’Apple Store, ma è con Flogg che ha raggiunto la popolarità. Un’app a metà strada tra Tinder ed eBay, nata per aiutare gli adolescenti a vendere le cose che non vogliono più. Utilizzarla è molto semplice, basta caricare un paio di foto dell’oggetto in questione, interagire con gli utenti ed il gioco è fatto.
Per realizzare il suo progetto, Ben ha potuto contare sull’aiuto di alcuni finanziatori di Instagram, Snapchat e Twitter che hanno investito su di lui la bellezza di due milioni di dollari, soldi ben spesi considerando che la sua creazione ha tutte le carte in regola per diffondersi in tutto il mondo.
Oggi il ragazzo vive da solo a Manhattan e lavoro tra le 14 e le 16 ore al giorno con l’aiuto dei suoi sette dipendenti rigorosamente under 30. Nonostante l’enorme successo, ogni tanto la nostalgia della sua vecchia vita si fa sentire: “Mi manca la mia famiglia, ci sono tantissime cose da fare, come lavare i piatti, fare la lavatrice. Quando stavo con i miei le davo per scontate”.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0