Tempo di lettura: 1 Minuti

Sironi, riscoperto un murale dell’artista alla Sapienza

Sironi, riscoperto un murale dell’artista alla Sapienza

Sotto carta da parati si celava l'opera d'arte. Picasso lo definì “un grande artista, forse il più grande del momento, e non ve ne rendete conto”. Par

Ti piacerebbe ricevere 3mila euro al mese per vivere in una villa di una bellezza indescrivibile e creare opere d’arte?
Venerdì niente scuola: sciopero confermato
Il concorso fotografico promosso dall’ANSA ha i suoi vincitori: prima una 18enne

Sotto carta da parati si celava l’opera d’arte.

Picasso lo definìun grande artista, forse il più grande del momento, e non ve ne rendete conto”. Parliamo di Mario Sironi, pittore italiano del ‘900, dimenticato per anni a causa delle accuse che lo volevano “fascista” e “mussoliniano”. Sironi che, come riporta Rai arte, “si concentra sul dramma della condizione dell’uomo contemporaneo, percepita come tragica e raccontata attraverso il recupero di tecniche tradizionali”, viene riscoperto negli ultimi anni. A fare da battistrada, una stupenda mostra che ha avuto luogo a Roma fino a febbraio 2015 ed ora questo: il ritrovamento, sempre a Roma, del murale “L’Italia tra le Arti e le Scienze”.

Il murale, coperto per anni dalla carta da parati applicata poiché esponeva simboli del regime, è stato ritrovato nell’Aula Magna del Rettorato della Sapienza; un lavoro di cesello ne ha poi ridestato i colori e lo ha riportato alla luce. “Sironi è ancora lì sotto che respira e non vede l’ora di essere liberato” ha detto Marina Righetti, direttore del Dipartimento di Storia dell’Arte e Spettacolo e responsabile scientifico del progetto per la Sapienza.

La salvezza, secondo Sironi, sta nel recupero di una vita più “lirica”, più vicina a ideali semplici e alla natura intesa come espressione tangibile del sovrannaturale” si legge su Rai arte, e pensiamo che non ci sia modo migliore per ricordarlo ed apprezzarlo.

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0