Tempo di lettura: 3 Minuti

In Corea arriva la segnaletica per gli “Smartphone zombies”

In Corea arriva la segnaletica per gli “Smartphone zombies”

Segnali stradali che mettono in guardia i cittadini dai pericoli in cui incorrono camminando mentre stanno al telefono. Dove arriveremo? #FacceCaso. C

La teoria del Nudging: un metodo per condizionare le scelte senza che si sappia
Smart drug: ecco perché i giovani ne fanno un uso smodato all’università
La scienza dà ragione al Majorana: posticipare l’orario di entrata serve, eccome se serve

Segnali stradali che mettono in guardia i cittadini dai pericoli in cui incorrono camminando mentre stanno al telefono. Dove arriveremo? #FacceCaso.

Con la bellezza di 50.8 milioni di abitanti e il più alto tasso di proprietà di smartphone del mondo intero, Seoul è l’iper tecnologica capitale della Corea del Sud, ed una delle prime città al mondo ad adottare misure di sicurezza per i cosidetti “smartphone zombies”.

Sto parlando di veri e propri

segnali stradali che mettono in guardia i cittadini dai pericoli in cui incorrono camminando mentre stanno al telefono.

Il cartello raffigura un pedone che al telefono rischia un incidente contro una macchina.


La Corea non è il primo paese che lotta per la sensibilizzazione sulla sicurezza stradale: la Germania ha integrato i semafori nei marciapiedi per far capire ai cittadini che camminare distratti dall’uso del telefono rappresenta un pericolo. I segnali saranno apposti in cinque zone della metropoli coreana: Hongdae, City Hall, Yonsei University e le due stazioni di Gangnam e Jamsil. Ci arriveremo anche in Italia? Staremo a vedere. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0