Tempo di lettura: 3 Minuti

Referendum costituzionale, all’università nasce il primo comitato per il Sì

Referendum costituzionale, all’università nasce il primo comitato per il Sì

I responsabili del "Comitato Basta un sì- UniTs": «Ci siamo prefissati l'obiettivo di promuovere il dibattito e creare momenti di confronto in Univers

Poliziotti vs maestra: ma che è successo?
Instanteat: il primo menù sensoriale al mondo
Scuola senza abbracci: parola ad una professoressa di sostegno

I responsabili del “Comitato Basta un sì- UniTs”: «Ci siamo prefissati l’obiettivo di promuovere il dibattito e creare momenti di confronto in Università nel merito della riforma costituzionale approvata dal Parlamento lo scorso Aprile»

Una settimana fa, un bar, sei amici e un interesse comune: nasce a Trieste il primo comitato a sostegno del referendum costituzionale.
Il nome della rappresentanza è “Comitato Basta un sì-UniTs”, e lascia intendere da subito quali saranno i suoi intenti.
Questo comitato nasce per dare modo ai giovani e ai meno di discutere ne merito e immaginare da che tipo di politica e istituzioni vogliono essere rappresentati in futuro” afferma il Vice-Coordinarore del comitato Nicola Stampone .

Le attività si svolgeranno in Ateneo e ci mobiliteremo nell’organizzazione di dibattiti, banchetti e tanto altro. L’intento è di coinvolgere tutti i dipartimenti universitari, il personale tecnico e la componente docente. Questo è il momento per cogliere la sfida di comprendere, tutti insieme, che noi giovani siamo e saremo protagonisti attivi e non semplici spettatori del cambiamento di questo Paese. Ed è proprio da questa finestra che vale la pena mettersi in gioco per iniziare ad incidere sull’idea di Paese che vogliamo.” Ha proseguito poi Emanuele Cristelli, Coordinatore del comitato.

Con queste premesse il risultato atteso sarà dei migliori, non resta che adoperarsi e rimboccarsi le maniche.

Di Giulio Rinaldi

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0