Tempo di lettura: 2 Minuti

Tutti in strada e nelle le piazze per la Notte dei ricercatori

Tutti in strada e nelle le piazze per la Notte dei ricercatori

Ritorna il 30 settembre in Toscana l’atteso evento che vede protagonista la Scienza. Avrà luogo venerdì 30 settembre, in tutto il territorio regionale

Storia: quali libri usare?
Università giovani: quante eccellenze italiane!
Università, Sant’Anna fra le migliori “giovani”

Ritorna il 30 settembre in Toscana l’atteso evento che vede protagonista la Scienza.

Avrà luogo venerdì 30 settembre, in tutto il territorio regionale, la Notte dei Ricercatori “BRIGHT 2016” che vedrà riuniti i centri di ricerca e le Università d’eccellenza toscana. Un’iniziativa che si svolgerà contemporaneamente in altre trecento città di ventiquattro paesi europei. Il noto evento di divulgazione scientifica sarà finanziato questo anno dal programma di ricerca e innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020 e godrà della coordinazione dell’Università di Siena.

Un progetto esteso e dettagliato, reso possibile dalla collaborazione tra le Università di Siena, Firenze, Pisa, l’Università per Stranieri di Siena, la Scuola Superiore Sant’Anna e la Scuola Normale Superiore di Pisa, la Scuola IMT Alti Studi di Lucca, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Pisa e infine l’area della ricerca di Pisa del Consiglio nazionale delle ricerche.

La Notte dei ricercatori sarà un evento ricco di sorprese: proiezioni, laboratori e dimostrazioni pratiche, visite guidate, aperitivi, concerti e incontri organizzati presso librerie e caffè della scienza. Insomma, un lungo programma intenso rivolto a grandi e piccini che, grazie ad un’abile trasposizione dei vai argomenti in un linguaggio divertente e comprensibile per il pubblico e all’accattivante pacchetto offerto, animerà le strade e le piazze toscane regalando un assaggio live delle conoscenze e del lavoro quotidiano dei ricercatori.

Ragazzi, non prendete impegni per il 30 settembre: la Scienza, la Toscana, un buon vino e molto altro vi attendono.

Di Laura Messedaglia

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0