Tempo di lettura: 3 Minuti

Rho: a scuola crollano i soffitti

Tra 15-20 giorni sarebbero partiti i lavori per mettere in sicurezza la scuola. Oggi il cedimento dell'intonaco. Oggi due studenti milanesi di 13 anni

L’intonaco anti-sisma: all’Università ci provano!
Torino: l’ennesimo crollo del soffitto a scuola
Attento a dove cammini, che qui il soffitto cede!

Tra 15-20 giorni sarebbero partiti i lavori per mettere in sicurezza la scuola. Oggi il cedimento dell’intonaco.

Oggi due studenti milanesi di 13 anni sono stati lievemente feriti dal crollo dell’intonaco della loro classe, la terza A della scuola secondaria di primo grado Manzoni. Il Comune, di recente, aveva fatto eseguire una perizia secondo cui il rischio del crollo dell’intonaco non era imminente.

“Abbiamo sempre dato particolare attenzione al problema della sicurezza delle scuole proprio per questo avevamo commissionato, con un finanziamento del MIUR, esecuzione di indagini diagnostiche al fine di accertare il rischio del distacco degli intonaci nelle scuole primarie e secondarie” dichiara il sindaco Pietro Romano.

La perizia indicava chiaramente la necessità di intervenire ma anche le tempistiche per gli interventi in base al grado di rischio.

“Ad agosto siamo intervenuti per eliminare le situazioni che la perizia indicava con un alto rischio di distacco dell’intonaco. Sono stati eseguiti lavori in alcuni locali scolastici. Per tutti gli altri, compresa la classe della Manzoni, avevamo già programmato i lavori e reperito le risorse necessarie spostando quelle già destinate ad altre opere che sono così passate in secondo piano. Questo proprio perché gli interventi nelle scuole hanno la priorità, soprattutto se si parla di sicurezza”.

Il progetto tecnico era stato approvato il 20 settembre e prevedeva lo stanziamento di 300mila euro proprio per rendere la scuola agibile.

“Si pensava di intervenire separatamente in ciascuna aula, senza dover così chiudere la scuola, ma dopo l’evento di oggi e per maggior precauzione, gli studenti della Manzoni da mercoledì verranno trasferiti alla Bonecchi”. I lavori sarebbero partiti nel giro di 15-20 giorni, oggi la richiesta di un Consiglio comunale urgente. #FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

Older Post

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0