Tempo di lettura: 2 Minuti

E dopo il sisma scuole chiuse in Umbria e Marche

Primi provvedimenti dopo l’ennesimo problema geologico in centro Italia. Disposta la chiusura preventiva delle scuole nelle due regioni, almeno per la

Alla scoperta di CampusWorld
Lo sviluppo della facoltà di giurisprudenza nelle università delle Marche
Corsi di Laurea, ecco il turnover: ne arrivano ben 6 nuovi

Primi provvedimenti dopo l’ennesimo problema geologico in centro Italia. Disposta la chiusura preventiva delle scuole nelle due regioni, almeno per la giornata odierna.

Il terremoto ferisce, fa male alle persone, agli stati d’animo, ma il vero pericolo è nell’ambiente, nei rischi che non possiamo permetterci di vedere altre vittime a causa di crolli.

E proprio al fine di prevenire, anziché trovarsi a piangere di nuovo dopo la tragedia di Amatrice e Arquata del Tronto, che le regioni Umbria e Marche hanno disposto la chiusura delle scuole, in modo da verificarne agibilità ed eventuali danni.

Provvedimento inevitabile dopo che alcuni edifici religiosi, come la chiesa di Santa Maria delle Grazie a Norcia, hanno subito evidenti danni strutturali.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0