Ryanair non le imbarca la carrozzina, Elena denuncia su Facebook la compagnia.

Ryanair non le imbarca la carrozzina, Elena denuncia su Facebook la compagnia.

Studentessa italiana disabile, iscritta al Westminster College di Londra, in procinto di volare con Ryanair si è vista rifiutare dell’imbarco della ca

Hopper, l’app che ti aiuta a prenotare i voli (o ad evitare i flop…)
Sul sito cinese Taobao potete comprare davvero di tutto
Da Londra a New York in 3 ore e mezza. E non stiamo scherzando

Studentessa italiana disabile, iscritta al Westminster College di Londra, in procinto di volare con Ryanair si è vista rifiutare dell’imbarco della carrozzina. Sorge la polemica.

“Cara Ryanair, due giorni fa ho preso un volo Ancona-Londra. Durante la prima fase del check-in, un paio di membri del personale si sono avvicinati. Hanno esaminato la mia sedia a rotelle. Poi un tipo ha detto con un tono irrevocabile: ho appena chiamato Dublino, Ryanair non accetta questa sedia a bordo” , queste sono le prime frasi del post di Elena Paolini, ragazza disabile costretta a partire dall’aeroporto Raffaello Sanzio di Ancona senza la sua carrozzina, che secondo gli assistenti della Ryanair conteneva batterie non idonee. Lei, studentessa, stava tornando a Londra, sede dei suoi studi al Westminster college, ma l’episodio non poteva restare nascosto.

“Non lasciate valutare i rischi da qualcuno che non ne ha le competenze, che fraintenderà il tipo di batterie. Perché in questo momento, ne sto pagando il prezzo io. Sorpresona! I disabili viaggiano. Alcuni di loro, però, scelgono di non farlo, perché sono stati trattati male e non vogliono ripetere l’elettrizzante esperienza”. 

Un caso poco spiacevole che non fa onore alla più importante compagnia aerea low cost, ma che soprattutto mostra un altro trattamento danneggiante i confronti delle categorie diversamente abili.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0