Tempo di lettura: 2 Minuti

Non solo storia e geografia, a scuola arriva il cinema!

Non solo storia e geografia, a scuola arriva il cinema!

Presentata alla Festa del Cinema “Scelte di Classe”, interessante iniziativa per “ampliare” la cultura dei ragazzi e stimolare il pensiero critico. Pe

Cinemadays, finalmente il ritorno
Domenica da Serie TV e Film del Caso: il nostro BestOf #40
Vogliono riportarci al cinema con una super offerta!

Presentata alla Festa del Cinema “Scelte di Classe”, interessante iniziativa per “ampliare” la cultura dei ragazzi e stimolare il pensiero critico.

Pensate se il cinema fosse una materia insegnata a scuola, come la matematica. Forse non è cosa impossibile. Stiamo parlando della piattaforma cinematografica “Scelte di Classe” avviata a Roma dall’associazione Alice con il Patrocinio del MIUR e del Ministero dei Beni Culturali.

È stato presentato in occasione della Festa del Cinema di Roma e come primo professore c’è Matteo Garrone (sì, il regista di Gomorra) che esprime la sua volontà di vedere il cinema realmente insegnato in un’aula, diversamente da lui che i film li ha visti da solo, senza un criterio.

Perché un metodo in questo progetto c’è ed è proposto attraverso una piattaforma MyMovies a cui possono accedere dal 2017 tutte le scuole del Lazio che vogliono partecipare. Tutti i film saranno divisi per età consigliata e corredati di scheda tecnica e critica, inoltre si potrà accedere ad una sala virtuale in cui vedere i film e i ragazzi potranno esprimere la propria opinione su una piattaforma online. Il buon vecchio Cineforum insomma, con le splendide tecnologie del 2017.

È un laboratorio fondato sulla cultura e sulla discussione e soprattutto sulla novità perché oltre a guardare le pellicole (si fa per dire) in aula, i professori possono prenotare una sala nei cinema aderenti e andare lì, per un’esperienza ancora più coinvolgente.

Nuove materie per formare le nuove menti, non sembra niente male no?

Di Benedetta Erasmo

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0