Tempo di lettura: 3 Minuti

Presidi : nella scuola è emergenza per settembre

Presidi : nella scuola è emergenza per settembre

All’inizio dell’anno accademico ci sarà il record per numero di scuole senza presidi disponibili. E il Miur sta cercando di tamponare. Presidi in num

Se quest’anno compi 18 anni il Ministero dei Beni Culturali ti fa un bel regalo
Polizza per gli insegnanti? Visti gli ultimi fatti di cronaca servirebbe
Giovani Democratici: come cambiare l’Italia

All’inizio dell’anno accademico ci sarà il record per numero di scuole senza presidi disponibili. E il Miur sta cercando di tamponare.

Presidi in numeri inferiori rispetto al passato, anzi al minimo storico.
Dal prossimo settembre un numero record di scuole italiane si troverà senza preside. Per settembre, inizio dell’anno accademico, sono previste 1.700 reggenze in uno o più istituti per mancanza di presidi, che mai come quest’anno latinano nell’ambito dell’istruzione.

Il Ministro Bussetti ha sottolineato la gravità della situazione e del fare ricorso alla reggenza, “tutto a deterioramento della qualità della gestione delle singole scuole, la cui organizzazione diviene tutti i giorni più complessa”.

Il fenomeno infatti avviene quando un preside si trova costretto a dirigere uno o più istituti, e dall’anno scorso 300 dirigenti scolastici hanno chiesto di andare in pensione.
Questo porta sì importante risparmio per le casse del Miue, però anche un notevole problema di gestione amministrativa, un buco che ha come ultimo concorso pubblico il lontano 2011.

Finalmente il 23 luglio partirà una preselettiva nazionale che vedrà partecipare 36mila candidati. “Il nuovo concorso sui dirigenti scolastici, oltre ad essere un’occasione di sviluppo di carriera per i docenti interessati a svolgere un nuovo ruolo, permetterà di riportare alla normalità i carichi di lavoro di quelli già in servizio fino alla loro definitiva eliminazione. La reggenza è una soluzione tampone, non può essere la regola. Seguiranno nei prossimi anni altre selezioni”.

Queste le parole del ministro, e nel frattempo la scuola italiana si vede limitata.

#FacceCaso

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0