Tempo di lettura: 1 Minuti

Il Liceo Scientifico Gobetti scende in piazza: la scuola cade a pezzi

Il Liceo Scientifico Gobetti scende in piazza: la scuola cade a pezzi

Uno dei motivi principali della protesta, è la condizione precaria delle scale che da tempo perdono parti dell'intonaco e mostrano, in più di un punto

Pordenone: AAA cercasi insegnante di Chimica
La scuola #Rispettaledifferenze, ecco il piano antiviolenza

Torino da il via alle immatricolazioni: fino al 5 ottobre il link sul sito dell’ateneo

Uno dei motivi principali della protesta, è la condizione precaria delle scale che da tempo perdono parti dell’intonaco e mostrano, in più di un punto, l’armatura su cui si reggono. #FacceCaso.

Gli studenti torinesi tornano in piazza. Questa è la volta dei ragazzi dello storico Liceo Scientifico Gobetti in Via Maria Vittoria. Bloccato il centro da questa mattina dove è partita la protesta per le pessime condizioni della scuola che li ospita.

All’esterno dell’Istituto è stato appeso uno striscione e sono stati accesi alcuni fumogeni. Gli studenti hanno tenuto una riunione in palestra dove sono state discusse le modalità della manifestazione. In un secondo momento, i rappresentanti di Istituto hanno spiegato i motivi della loro presa di posizione.

-La scuola cade a pezzi-

Uno dei motivi principali della protesta, è la condizione precaria delle scale che da tempo perdono parti dell’intonaco e mostrano, in più di un punto, l’armatura su cui si reggono.

“Siamo scesi in piazza sia per denunciare la situazione degli edifici in cui viviamo ogni giorni che sono pieni di problemi e, in alcuni, casi mettono a rischio la salute di chi studia e ci lavora ma anche per chiedere una vera gratuità dell’istruzione”. Hanno denunciato i manifestanti.

#FacceCaso.

Di Francesca Romana Veriani

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0