Google Translate ha ora una sua lingua

Google Translate ha ora una sua lingua

Nuovo linguaggio basato sulle informazioni elaborate da una rete neurale artificiale. Cosa può comportare? L’obbiettivo è rendere sempre più efficient

Al via il “The Trust Project”: verità e trasparenza contro le “fake-news”
Pornhub apre il suo primo negozio a Milano
L’Università Niccolò Cusano apre il master sul bullismo

Nuovo linguaggio basato sulle informazioni elaborate da una rete neurale artificiale. Cosa può comportare?

L’obbiettivo è rendere sempre più efficiente la traduzione online, e Google Translate attualmente supporta 103 lingue e 140 miliardi di parole tradotte al giorno.
Quando si tratta però di elaborare intere frasi la confusione e l’errore è dietro l’angolo. Adesso qualcosa è cambiato, perché l’intelligenza artificiale è cambiata a tal punto da rendere, in un certo senso, Translate padrone del proprio destino: nasce quindi un sistema basato su una rete neurale artificiale che è in grado di tradurre in modo più efficiente le lingue più diffuse al mondo.

Quindi un nuovo linguaggio interno di Google, che riesce a recepire le frasi nel complesso, rielaborarle e quindi tradurle in una maniera sensata. Si sta forse avvicinando l’era della traduzione istantanea e perfetta, un cambiamento tecnologico che potrebbe cambiare per sempre i rapporti internazionali.

Di Umberto Scifoni

COMMENTS

WORDPRESS: 0
DISQUS: 0